Economia

Criptovalute e monete virtuali: le ultime novità del mercato

Ormai sono un tema di stretta attualità visto che con cadenza quotidiana si leggono sui principali quotidiani nazionali notizie che le riguardano da vicino. Fino a qualche tempo fa il mondo delle criptovalute, monete virtuali che viaggiano su circuiti multimediali, era appannaggio esclusivo di pochi; da qualche tempo la tendenza è stata del tutto sovvertita e oggi va a riguardare un bacino di utenza assolutamente ampio. Un successo che porta la matrice della moneta virtuale per eccellenza, il Bitcoin, ovvero un asset finanziario che ha raggiunto numeri da record che nessuno avrebbe potuto neanche lontanamente preventivare al punto che anche i principali governi e le banche centrali stanno iniziando a prendere di petto il tema. Nelle ultime ore, per restare sul nostro paese, il governatore della Banca di Italia Ignazio Visco ha definito quella delle criptovalute una “diffusione non controllata” con una accezione quindi tutt’altro che positiva aggiungendo poi che questa diffusione potrebbe “anche costituire un fattore di rischio”. Una presa di posizione piuttosto netta che segue altre affermazioni più o meno sulla stessa linea d’onda rilasciate nei mesi passati da esponenti politici italiani di varia estrazione. Il tutto parte da una mancanza di conoscenza e soprattutto da una regolamentazione assolutamente scarna, se non del tutto mancante, del comparto.

E non sono pochi neanche coloro i quali sostengono che si sta parlando di uno strumento tanto criticato in quanto potenzialmente in grado di sovvertire i meccanismi tradizionali di funzionamento del mondo finanziario. In sostanza le grandi banche e i governi centrali avrebbero fiutato il rischio di essere travolti da queste valute virtuali e starebbero agendo di conseguenza. D’altra parte l’interesse negli ultimi tempi è cresciuto in modo incredibile e sono tanti coloro i quali si rivolgono al web per acquistare questi asset; taluni lo fanno anche ad uso investimento rivolgendosi a piattaforme di trading per acquisto di criptovalute. Un meccanismo che sembra funzionare alla perfezione visto proprio l’alto riscontro che si registra tra i consumatori. Le criptovalute sono strumenti interamente virtuali, monete smaterializzate che viaggiano su circuiti multimediali soltanto. Un tipo di valuta potenzialmente rivoluzionario in quanto non implica necessariamente la presenza di una banca o di altri ente intermediario. Di contro c’è chi ne mette in risalto i rischi; non ultima proprio la Banca d’Italia che ha sottolineato come siano alti i“ rischi di perdite permanenti delle somme destinate all’acquisto di valute virtuali a causa di malfunzionamenti, attacchi informatici, smarrimento della password del portafoglio elettronico.” Le criptovalute sono strumenti certamente sulla cresta dell’onda negli ultimi anni e in grado di dividere l’opinione pubblica su dubbi e potenzialità.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock