Attualità

Coronavirus, nuovo Dpcm in vigore da oggi: ecco cosa cambia in Puglia

Puglia – Da oggi, venerdì 6 novembre 2020, entrano in vigore le nuove misure previste nell’ultimo Dpcm firmato dal premier Giuseppe Conte per contenere la diffusione del Coronavirus nel nostro Paese.

La Puglia rientra, insieme alla Sicilia, nella zona arancione. Cosa cambia da oggi nella nostra regione?

Con il nuovo Dpcm, l’Italia è stata divisa in tre zone: gialla, arancione e rossa. Non ci sono aree verdi, sintomo che tutto il Paese sta attraversando un periodo critico. A seconda di una serie di parametri (tra cui l’indice Rt) che indicano la gravità della curva epidemiologica del Covid-19, l’Italia è stata divisa in tre aree.

Nell’area gialla, con criticità moderata, rientrano regioni come Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria“. Anche Toscana, Molise, Marche, Sardegna, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Veneto e le province di Trento e Bolzano.

Nell’area arancione, invece, con criticità medio alta, ci sono Puglia e Sicilia“. Infine, nell’area rossa rientasno Lombardia, Piemonte, Calabriae Valle D’Aosta.

Cosa cambia da oggi in Puglia? Ecco tutte le nuove misure che riguardano la nostra regione e alle quali dovremo attenerci fino al 3 dicembre.

Chiuderanno bar e ristoranti, 7 giorni su 7 (l’asporto è consentito fino alle ore 22, per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni), resteranno aperti i negozi, coprifuoco a partire dalle 22 fino alle 5 del mattino.

Vietati gli spostamenti in entrata o in uscita da una Regione all’altra e da un Comune all’altro, salvo comprovati motivi di lavoro, studio, salute o necessità. Torna l’autocertificazione per gli spostamenti che andranno sempre giustificati con il modello di autocertificazione disponibile a questo link.

Nei giorni festivi e prefestivi chiuderanno i centri commerciali, ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicola al loro interno.

Chiusi musei e mostre. Per quanto riguarda la scuola, didattica a distanza per le scuole superiori, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in casi di uso di laboratori.

Secondo il Dpcm, per le regioni comprese nell’area arancione la didattica in presenza è consentita per le scuole dell’infanzia, elementari e medie. Chiuse le università, salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori.

Per quanto riguarda le scuole, tuttavia, in Puglia le cose vanno diversamente. A differenza da quanto previsto nel Dpcm firmato dal premier Conte, in Puglia al momento vige l’ordinanza firmata dal presidente Michele Emiliano secondo cui sono sospese tutte le attività didattiche in presenza.

Il premier ha, inoltre, rinnovato la raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all’interno del proprio Comune. o in comuni diversi da quello di residenza.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock