Attualità

Monte Sant’Angelo si candida a Capitale della Cultura di Puglia 2024

Conclusa la sesta edizione di Michael, il Festival del patrimonio della Città dei due Siti UNESCO. Nove giorni, quasi 50 amministratori da tutta Italia con l’assemblea nazionale di Avviso Pubblico e la partecipazione di Decaro e Pietro Grasso, la presentazione del “Dossier Puglia” e il “Manifesto di Monte Sant’Angelo”, la rete nazionale dei Longobardi con la #Longobardexperience e dieci influencer di IgersItalia, i buyer nazionali ed internazionali con BTM (Business tourism Management) la Regione e i Comuni verso la Capitale della cultura di Puglia 2024 e il Giubileo 2025, il convegno internazionale dell’Università di Bari dedicato ai cammini, la presentazione del dossier della Via Micaelica al Consiglio d’Europa, la Festa, le produzioni dedicate all’Arcangelo e il concerto di Fabio Concato. “È stata un’edizione importante, di rilievo internazionale. A giugno avremo notizie dal Consiglio d’Europa in merito alla Via Micaelica e ci prepariamo al 25 giugno e al 7 luglio quando celebreremo i nostri due riconoscimenti UNESCO” – il commento del Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo. “Il 24 giugno richiameremo tutto il Gargano e la Regione per prepararci insieme alla Capitale della cultura di Puglia 2024” – anticipa l’Assessore alla cultura, Rosa Palomba. “Michael è un evento di narrazione ed è diventato anche un festival di produzione” – spiega il coordinatore, Pasquale Gatta.

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio