La Camera di Commercio di Foggia

Semplificazione e agenda digitale: la Camera di Commercio di Foggia in prima linea

Anche la Camera di Commercio di Foggia è in prima linea nell’attività di ...

Foggia Reporter

Anche la Camera di Commercio di Foggia è in prima linea nell’attività di semplificazione telematica per l’avvio e l’esercizio d’impresa. Sono, infatti, 37 i comuni della provincia di Foggia che hanno deciso di avvalersi della Camere di Commercio utilizzando i servizi della piattaforma camerale per semplificare la vita delle imprese del proprio territorio.

Come reso noto da Unioncamere, a livello nazionale sono oltre 3.300 (il 41,7% del totale) i Comuni che utilizzano lo Sportello unico per le attività produttive delle Camere di Commercio; con la Puglia terza nella specifica graduatoria nazionale per numero di procedure svolte telematicamente.

Nella nostra regione sono oltre 130 i Comuni che hanno dato la delega alle Camere di Commercio per la procedura telematica; con la CCIAA di Foggia (37 Suap) seconda solo a quella leccese per il numero di Amministrazioni comunali coinvolte. Sono, invece, quasi mille le pratiche telematiche svolte dai Suap della Cittadella dell’Economia nel 2015, con un lieve incremento rispetto al 2014, vero anno di svolta con un aumento del 100% rispetto all’anno precedente.

Per il presidente Fabio Porreca: “la Camera di Commercio di Foggia vuole svolgere un ruolo da protagonista nel processo di innovazione del territorio, contribuendo in modo deciso a rendere semplice fare impresa in Capitanata. L’impegno dell’Ente – conclude Porreca – è proseguire in modo proficuo il dialogo con tutti i Comuni, per essere protagonista di quel percorso di digitalizzazione delle Pubbliche Amministrazione, vera priorità per lo sviluppo”.

Nei dati della Camera di Commercio, tra le Amministrazioni del territorio a maggior tasso di digitalizzazione spicca Cerignola con oltre 330 pratiche telematiche nel 2015, così come appaiono rilevanti, considerati il numero di attività di impresa, i dati di Vico del Gargano e Cagnano Varano.