Brindisi-Foggia 1-1. D’Ancora risponde a Iadaresta

Termina 1-1 al Fanuzzi. Prosegue la striscia positiva del Foggia

Foggia Reporter

Il Foggia prosegue nella sua striscia positiva, pareggiando 1-1 al Fanuzzi. Resta un pò di amaro in bocca per i rossoneri, che si erano portati in vantaggio con Iadaresta al 56′ e sono stati raggiunti al 70′ da D’Ancora. Pareggio tutto sommato giusto, considerate le assenza in casa rossonera e la reazione dei padroni di casa, feriti dagli ultimi risultati negativi. E’ il sesto risultato utile consecutivo per il Foggia.

Formazioni ufficiali:

Brindisi (4-3-3): Lacirignola; Corbier, Escu, Fruci, Ianniciello; D’Ancora, Marino, Mosca; Masocco, Tourè, Ancora. Allenatore signor Massimiliano Olivieri.

Foggia (3-5-2): Fumagalli; Salvi, Gentile, Di Jenno; Kouerfalidis, Staiano, Gerbaudo, Russo, Campagna; Tortori, Iadaresta. Allenatore signor Ninni Corda.

Primo tempo:

Foggia desideroso, nonostante le assenze, di proseguire nella striscia positiva. Di fronte un Brindisi ferito dopo la sconfitta di Andria. Prima sortita offensiva dei rossoneri dopo undici minuti. Doppia conclusione di Russo, prima su calcio di punizione, poi sulla susseguente respinta. Blocca il portiere di casa Lacirignola.

Al 25′ Tortori si accentra e calcia a giro da fuori area, pallone abbondantemente a lato. Partita come nelle previsioni ricca di agonismo e con scarse emozioni da una parte e dall’altra. Alla mezz’ora c’è lavoro anche per Fumagalli, che non riesce a bloccare la punizione di Marino, salvo poi bloccare la sfera prima dell’arrivo degli attaccanti brindisini. Al 31′ Tortori ci riprova dalla distanza, Lacirignola si distende.

Sul finire di primo tempo, rischia grosso il centrale brindisino Corbier, già ammonito, con un intervento a piedi uniti a centrocampo. Ma l’arbitro lascia proseguire e si va dunque al riposo sullo 0-0.

Secondo tempo:

Al 54′ palo del Brindisi, colpo di testa di Ancora e pallone sul palo, sulla respinta viene fischiato un fallo di mano di un attaccante brindisino. La difesa rossonera traballa e Corda inserisce Viscomi per Russo.

Scampato il pericolo, il Foggia passa inaspettatamente in vantaggio al 56′. Calcio d’angolo di Gerbaudo, colpo di testa implacabile di Iadaresta che schiaccia in rete battendo Lacirignola.

Rete importantissima del centravanti rossonero, che già era andato a segno al Fanuzzi in Coppa Italia. Girandola di sostituzioni. Nel Foggia in campo Cannas per Campagna, nel Brindisi dentro Dario, Sorrentino e Zappacosta in luogo di Corbier, Mosca e Masocco. Al 70′ i padroni di casa pervengono al pareggio. Mischia in area di rigore rossonera sugli sviluppi di un calcio di punizione e destro imparabile di D’Ancora, che trova l’angolo alla destra di Fumagalli:1-1.

All’81’ altro colpo di testa di Iadaresta su cross di Gerbaudo, palla fuori. Rispondono i padroni di casa un minuto dopo con l’autore del gol D’Ancora, ma il suo destro dal limite e facile preda di Fumagalli. Nei sei minuti di recupero non accade più nulla. Finisce 1-1.