Cultura e territorio

Tra Bubble Room, case sugli alberi e tante iniziative: così il borgo di Biccari conquista i turisti

Un piccolo borgo che sembra saltare fuori da un libro delle fiabe, incorniciato dal bosco e a pochi passi dal Lago Pescara, Biccari è un gioiellino dei Monti Dauni in provincia di Foggia che non smette di stupire.

Negli ultimi anni il piccolo centro ha mostrato il volto migliore della provincia di Foggia, quello delle idee innovative, del buon turismo e soprattutto della buona e lungimirante amministrazione che opera per valorizzare il proprio territorio per farlo crescere positivamente e offrire ai visitatori esperienze uniche.

Il merito è del giovane sindaco Gianfilippo Mignogna che con l’Amministrazione di Biccari ha operato una scelta che si è rivelata vincente, quella di intraprendere una strada volta al turismo esperenziale per attrarre turisti italiani e stranieri. Tante le iniziative che mese dopo mese impreziosiscono questo borgo della provincia di Foggia che non smette di raccogliere imporanti successi, tra gli ultimi l’inserimento tra i Comuni Rinnovabili di Legambiente e tra le 50 destinazioni italiane ad alto impatto sociale.

biccari

Biccari, modello italiano per il turismo esperienziale

Sabato 17 luglio torna disponibile la Bubble Room (per prenotarla: link). Un’esperienza unica, magica e speciale da vivere nel fiabesco bosco di Biccari, immersi nella natura per degustare i prodotti tipici dei Monti Dauni con un fantastico cesto picnic. Le Bubble Room di Biccari sono particolari e suggestive sfere realizzare con materiale plastico che ricorda molto il tessuto di un robusto gommone nautico.

Sempre nel bosco di Biccari si può dormire in particolari casette di legno costruite sugli alberi (nel pieno rispetto della natura) e nell’innovativo Atomo, uno stravagante modo che riduce al minimo l’impatto ambientale e garantisce al tempo stesso standard di accoglienza e comfort. Sono sempre di più gli ospiti e i visitatori che vogliono provare l’esperienza unica di dormire in bosco sotto le stelle.

Quest’anno, inoltre, l’Amministrazione ha puntato ad altre esperienze uniche da donare ai turisti e agli abitanti, soprattutto a quelli più piccoli. Stiamo parlando della scuola nel bosco e del teatro nel bosco, due progetti che favoriscono il legame con la natura dei Monti Dauni in un periodo in cui abbiamo bisogno di tornare a meravigliarci per la bellezza che ci circonda. Inoltre, per ammirare il panorama dal Monte Cornacchia, da oltre 500 metri di altezza, si può concludere la giornata godendosi il tramonto seduti sulla panchina gigante.

Grande novità di questa estate di Biccari, uno dei borghi più belli d’Italia che ha risposto con entusiasmo al nuovo modo di intendere il turismo dopo la pandemia da Covid-19 proponendo scelte mirate a salvaguardare e promuovere il patrimonio naturalistico, tradizionale ed enogastronomico, è la realizzazione dell’Area Camper comunale. Si tratta di uno spazio dedicato ai camperisti, dieci postazioni dotate di tutti i servizi per poter accogliere al meglio gli appassionati del turismo itinerante. Un altro tassello alla sempre più ampia offerta turistica di Biccari.

Infine, ultime ma non certo per importanza le ormai famose Case a 1 euro. L’iniziativa, già adottata con successo da alcuni piccoli comuni italiani e destinata a confluire nel portale nazionale www.casea1euro.it, ha l’obiettivo di favorire il recupero e la valorizzazione del patrimonio immobiliare privato dismesso, abbandonato o inutilizzato.

“Dalle nostre parti, a forza di parlare sempre e solo di quello che manca abbiamo sottovalutato per troppo tempo le grandi risorse che abbiamo creandoci un alibi che non ci fa guardare avanti”, queste le parole dell’intraprendente sindaco di Biccari quando gli chiediamo cosa c’è alla base del ricco programma di iniziative che ogni anno il borgo dei Monti Dauni propone a visitatori e turisti.

“Stiamo preparando il cartellone di eventi per questa estate, non ci saranno sagre e grandi concerti ma ci saranno diversi momenti dedicati soprattutto ai bambini per godere di serate in tranquillità con un’idea di ospitalità serena – ci spiega il sindaco -. Attraverso l’ospitalità la comunità locale si rigenera e allo stesso tempo può combattere alcuni fenomeni tipici dei piccoli comuni a rischio spopolamento e isolamento culturale”.

Il sindaco ha poi aggiunto parlando del fenomeno del turismo di prossimità e dello smart working: “Dopo la pandemia del Covid, dopo tante restrizioni, c’è una ricerca di ritornare alla normalità e magari anche di tornare ad affollare i centri commerciali. Questa sarà una reazione immediata ma allo stesso tempo molte persone ricercano la tranquillità così borghi come quello di Biccari offrono un ottimo modo per trascorrere le giornate lavorative lontani dal caos delle città”.

A Biccari il turista arriva perchè sa di trovare un certo tipo di turismo e soprattutto di accoglienza. Tante piccole azioni rigenerative che portano ad esperienze uniche volte al benessere di chi visita il borgo, un piccolo gioiellino che ha davvero tanto da offrire.

 

 

 

 

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 28 anni, sono una giornalista pubblicista, una copywriter, content creator e cantastorie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da due anni curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Scrivo e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock