Attualità

Appuntamento al cimitero: “SPOON RIVER” ad Apricena

È andata in scena sabato 20 maggio, in una cornice del tutto inaspettata, il cimitero di Apricena, la narrazione poeticoteatrale dal titolo “Viaggio a Spoon River”, che si ispira a un grande classico della letteratura americana del Novecento, “Spoon River” di Edgar Lee Masters.

Si tratta di una raccolta di poesie che lascia spazio a riflessioni sulla precarietà dell’essere umano e sull’ineluttabilità della sorte. A Spoon River, gli abitanti, ormai defunti, vagano inquieti
e assillati dalle memorie del passato, dai sogni non realizzati, dagli amori persi o dai dolori vissuti, cioè il bagaglio di ogni vita umana. Nulla di macabro e di tragico. La morte viene descritta
come un incidente e con una buona dose di ironia, di toni forti, di recriminazioni, di pettegolezzi, di malizia.

Protagonisti e attori sono stati i ragazzi della 2Bt dell’IIS Federico II che, guidati dalle prof.sse Annamaria Compagnone e Mara Santamaria e con la regia di Francesco Gravino, della Compagnia teatrale Foyer’97 di San Severo, hanno osato sperimentare una rilettura del tutto originale, una narrazione
itinerante in cui gli spettatori, invitati a sostare, hanno ascoltato storie grondanti di sentimenti e passioni, come quella del Suonatore Jones, declamata accanto alla tomba del famoso cantastorie locale, Matteo Salvatore.

La rappresentazione è stata l’esito di un laboratorio teatrale coinvolgente e impegnativo, in cui i ragazzi si sono approcciati sia al testo poetico che alla propedeutica teatrale, facendo esperienze didattiche completamente nuove, quali: la dizione, la postura, l’espressione del corpo nello spazio, l’azione fisica
sul testo.

La narrazione ha avuto come pubblico i genitori e docenti dei ragazzi che si sono inoltrati tra le tombe, legati da un patto di silenzio e alla ricerca di quella domanda centrale in ogni
esistenza: “che cos’è la verità?”.

Bravi e sciolti gli attori nelle continue metamorfosi: sono bastati un cappello, una giacca, un ombrello, una valigia, un cambio di voce ed ecco un nuovo personaggio. A concludere la narrazione, una suggestiva azione coreografica con un sottofondo recitato che ha accompagnato la sfilatacommiato dei personaggi:

Braho Rino, Buca Michele, Cavalli
Angelo, Cristofaro Martino, Delle Fave Sofia, Di Nunzio
Michele, Fraccacreta Maria Grazia, Giraldi Maria, Iacovone
Antonio, Iacubino Federico, Leggieri Carolina, Lombardozzi
Antonio, Masselli Francesco, Napolitano Giuseppe, Papalillo
Francesco, Pizzicoli Adamo, Rutigliano Antonio, Trombetta
Michele, Violano Nicola, Vocale Concetta.
Un vivo ringraziamento al Dirigente scolastico, prof.ssa Alessia
Colio, e agli sponsor Giovanni Pizzicoli marmi, Pienneeffe boutique, Biomed di Tommaso Pizzicoli, ItalStrade di Alessandro Sassano, Ristorante Grotta degli ulivi e Malisy
beauty center che hanno creduto e sostenuto il progetto.

Infine la riconoscenza di tutti, alunni e prof, va ad Aldo Miranda, uno degli attori che ha fatto la storia del teatro italiano e che i ragazzi hanno avuto l’onore di avere come maestro.
Aldo ha seguito, guidato, compreso e sostenuto i ragazzi, anche quelli più complessi e delicati, incoraggiandoli con il suo unico savoir faire fatto di gag, di esperienze, di consigli, di uno
sguardo accogliente.

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio