Sport

Zeman contro la Juve: “Tolga gli Scudetti di Moggi dallo Stadium”

Zdenek Zeman contro la Juventus, ancora una volta. L’attuale tecnico del Pescara, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, si toglie di nuovo qualche sassolino dalla scarpa in merito al suo difficile rapporto con la società bianconera e in particolare con la dirigenza che faceva capo all’ex direttore sportivo Luciano Moggi.

Gli Scudetti revocati esibiti al Juventus Stadium? I bianconeri non dovrebbero giocare lì. Io sono uno che cerca di rispettare le regole e le decisioni degli altri. Anch’io sono stato squalificato 3 mesi: ho accettato“, le sue parole più dure.

In questa nuova intervista, l’attuale allenatore del Pescara si è raccontato a tutto tondo tra attualità, la sua lunga carriera spesa quasi interamente in Italia e il suo tormentato legame con la Juventus. Un rapporto che all’inizio era positivo, dato che suo zio Čestmír Vycpálek vinse due Scudetti consecutivi con la Vecchia Signora nel biennio 1972-1973.

Poi la famosa frase del 1998 sul “calcio che dovrebbe uscire dalle farmacie” e le accuse neanche troppo velate di doping contro l’allora Juventus della triade Moggi-Giraudo-Bettega. Da quel momento, non c’è stata stagione dove la polemica non si sia riacutizzata tra critiche reciproche e frasi anche molto dure.

L’ennesimo capitolo di questa storia lo racconta Zeman. Alla domanda se le denunce su doping e Juventus lo abbiano penalizzato, il boemo ha risposto così:

Il sistema era sbagliato e l’ho detto. Anche chi la pensava come me si è schierato (giustamente per loro) con il sistema. Sono stato penalizzato sicuro, ma non mi pento. Avevo offerte da Real e Barcellona, ho deciso di fare altro. France Football mi ha messo tra i 30 allenatori più importanti nella storia del calcio: mi basta“.

Poi il riferimento all’ex – o dovremmo dire ancora attuale? – nemico Luciano Moggi, che ora fa il direttore sportivo del Partizani Tirana, in Albania. “È tornato in Albania, ma anche in Italia nonostante la squalifica ha a disposizione radio, giornali e televisioni. Non capisco chi lo cerca. Pensano risolva i problemi. Ma per me ha fatto fallire tanti club“.

Infine la stoccata più dura, riservata al suo vecchio amore bianconero. “Gli Scudetti revocati ed esposti allo Stadium? Sarebbe normale intervenire, non giocare lì. Io sono uno che cerca di rispettare le regole e le decisioni degli altri, anche io sono stato squalificato per tre mesi, ho accettato“.

Fonte: ilgiornale.it

Simone Clara

Giornalista pubblicista dal 2015 e Direttore Responsabile di Foggiareporter.it - Giornalista pubblicista - Direttore Responsabile del sito Foggiareporter.it - Inviato partite e conferenze stampa Foggia calcio dalla stagione sportiva 2015/2016 - Collaboratore giornalista Gazzetta Meridionale - Inviato Barletta calcio per la stagione sportiva 2012/2013 - Redattore Napolicalcionews.it dal 2012 al 2014 - Iscrizione Albo Giornalisti Pubblicisti dal Giugno 2015 - Varie collaborazioni in ambito giornalistico Laureato in Beni Culturali info: simoneclara@outlook.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock