Rubriche

Vince il concorso Piccoli Giornalisti Crescono del mese di dicembre: Caterina Nicolè, alunna dell’ I.C. Foscolo-Gabelli di Foggia

Vince il concorso Piccoli Giornalisti Crescono del mese di dicembre: Caterina Nicolè, alunna dell’ I.C. Foscolo-Gabelli di Foggia.

La cerimonia per la premiazione avrà luogo presso l’ITE Blaise Pascal il 15 gennaio alle ore 10:30, occasione in cui la vincitrice del concorso potrà ritirare i premi accompagnata dalla prof.ssa Roberta Zazzara, che l’ha sostenuta nel suo percorso di eccellenza, e dalla Dirigente scolastica in rappresentanza dell’Istituzione.

Ricordiamo che il concorso, patrocinato dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia – Ufficio V – Ambito territoriale Foggia, da Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, dalla libreria UBIK di Foggia e da La Città del Cinema, organizzato in collaborazione con Foggia Città Aperta, ha cadenza mensile con tematiche da sviluppare nel rispetto del regolamento pubblicato su www.ilsottosopra.info

I migliori articoli, inviati alla redazione del giornale ilSottosopra, saranno premiati da una giuria. Tutti gli articoli mensili vincitori parteciperanno a una ulteriore selezione al fine stabilire il pezzo migliore dell’anno scolastico 2022/2023 aggiudicadosi il premio di un computer portatile.

Gli articoli dovranno essere inviati a info@ilsottosopra.info entro le 20.00 del 31 Gennaio 2023. Ricordiamo che su Facebook è presente un Gruppo “Piccoli Giornalisti Crescono” (https://www.facebook.com/groups/ilsottosopra.info) dove approfondire tema e notizie del concorso.
Regolamento www.ilsottosopra/piccoligiornalisticrescono.it

«ECO NOT EGO!» SALVIAMO LA TERRA, SALVIAMO LA VITA!

Tanto tempo fa l’uomo viveva in armonia con tutto ciò che lo circondava e non prendeva più di quello che gli occorreva.

Poi, però, reputandosi più forte e sempre più insoddisfatto, ha incominciato a procurare gravi danni alla natura, agli animali, ai mari e, di conseguenza, alla sua stessa vita.

Negli ultimi decenni, infatti, il progresso tecnologico ha cambiato il nostro modo di vivere: ci spostiamo su veicoli superveloci, abbiamo a diposizione tante cose che facilitano la nostra vita, abbiamo cibo a volontà, viviamo in case comode e riscaldate…

Tutto questo ha portato dei benefici alla vita delle persone però ha avuto anche un impatto negativo sull’ambiente.

Consumiamo in modo improprio le risorse energetiche e l’acqua pulita, produciamo più rifiuti di quanti riusciamo a smaltirne, inquiniamo l’aria e il suolo causando danni al nostro pianeta, molte specie vegetali e animali scompaiono e il clima cambia.

Gravi sono le conseguenze e sempre più spesso sentiamo parlare di estinzioni di animali e piante, desertificazioni, siccità, alluvioni, scioglimento dei ghiacciai…

Problemi seri e urgenti che riguardano tutti.

E tutti, infatti, abbiamo una grande responsabilità!

Dovremmo dare il nostro contributo per salvare il nostro pianeta.

Proteggere le foreste e piantarne nuove, ridurre il consumo di acqua, differenziare i rifiuti, muoversi a piedi, in bici o con i mezzi, non sprecare energia elettrica, consumare meno carne e pesce, riciclare di più per produrre meno, utilizzare meno carta, ottimizzare i sistemi di riscaldamento/raffreddamento, scegliere prodotti biologici naturali e a km 0, usare prodotti di pulizia organici, ecc…

Si tratta di semplici gesti che dobbiamo fare per il miglioramento del pianeta.

La Terra è la nostra casa, il luogo dove viviamo e salvare il pianeta vuol dire salvare le nostre vite e quelle delle generazioni future!

 

Caterina Nicolè

Classe 3 L

I.C. “Foscolo-Gabelli” – Foggia

Prof. Referente Roberta Zazzara

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio