Vacanza in campeggio? Ecco cosa non potete fare a meno di portare con voi

Per chi ama l'avventura e vuole godersi al massimo la sensazione di ...

Foggia Reporter

Per chi ama l’avventura e vuole godersi al massimo la sensazione di contatto con la natura, il campeggio è uno dei modi migliori per trascorrere una vacanza. Che sia sul mare o in montagna, da soli o in compagnia, la cosa principale è partire preparati. Per ottenere il massimo da quest’esperienza infatti è bene avere con sè tutto l’occorrente. Se siete alle prime armi e non sapete bene cosa portare, ecco qualche consiglio per voi.

Naturalmente, l’equipaggiamento base per il campeggio è la tenda, ed è quindi la prima cosa a cui provvedere. Ce ne sono di tantissimi tipi, e tutto dipende dalla vostre esigenze. La classica è la tenda canadese, con la tipica forma a V, fissata a terra da picchetti da piantare a suon di mazzuola o martelletto. Fra i pregi sicuramente c’è l’ampio spazio sia di fronte che dietro la tenda stessa. La canadese, però, non è facile da montare se per voi è la prima volta in campeggio. Ed è decisamente scomoda da portare con sé, nel caso aveste in programma di fermarvi a dormire in tenda durante un’escursione di più giorni o se pensate di spostarvi fra una piazzola di sosta e l’altra.

Le tende di modello quechua ,invece, sono perfette per i principianti, perché basta gettarle in aria (letteralmente) e si monta in automatico. Ci sono poi le tende a igloo, facile da trasportare, e che hanno posto per 2 o 3 persone. Se il montaggio non vi spaventa e volete il massimo dello spazio, allora prendete in considerazione una tenda a casetta, che permette di ospitare gruppi anche numerosi di più persone. Le tende di questo tipo sono naturalmente ingombranti e pesanti. In molti campeggi è possibile prenotarne di già montate.

E’ bene portare anche un telo impermeabile, che può venire piazzate sotto la tenda per un maggiore isolamento termico della stessa. E per dormire? Le “scuole di pensiero” in questo caso sono due: sacco a pelo o materassino. Si tratta essenzialmente di capire quale è più comodo per voi. I sacchi a pelo sono sia estivi che invernali, e naturalmente sono facili da trasportare. I materassini sono migliori per chi non ha mai dormito in tenda prima. E’ possibile acquistare materassini con base in velluto, che danno la sensazione di dormire in un normale letto. Altrimenti, va bene anche un materassino gonfiabile, di quelli che si usano al mare, magari corredato da un cuscino da campeggio per il massimo del comfort.

Gli accessori da portare in campeggio

Una volta completato l’equipaggiamento base, è il momento degli accessori. Fanno sempre comodo delle torce, e delle prolunghe in modo da poter usufruire dell’elettricità delle colonnine apposite che si trovano nei campeggi. Inoltre, procuratevi delle lampade LED con gancio, da appendere alla tenda, sia dentro che fuori. Che campeggio sarebbe senza potersi rilassare all’aria aperta, di fronte alla propria tenda, a chiacchierare con gli amici? Per questo, non possono mancare sedie e tavolini pieghevoli.

E per il cibo? Posate, pentole e caffettiera sono d’obbligo, così come piatti e bicchieri. Vi servirà inoltre un fornello da campeggio per cucinare (ce ne sono sia a gas che elettrici). Il campeggio è il posto perfetto per un barbecue, quindi portate con voi anche una griglia. Soprattutto d’estate è comodissimo avere una borsa termica in cui tenere al fresco le bibite. Se non avete problemi di spazio potrete poi armarvi di scolapasta, tagliere e contenitori vari.

Se vi sembra molta roba, sappiate che potrete sempre averne bisogno. Potete trovare tutto nei negozi specializzati. Visitare gli shop online è anche un buon modo per capire cos’altro potrebbe farvi comodo. Sfogliando ad esempio il catalogo Outwell sul sito Addnature si trova tutto l’occorrente per il campeggio, dai tavolini pieghevoli ai materassini.

Quindi preparate i bagagli, assicuratevi di aver portato tutto, e partite all’avventura in campeggio!