Foggia Reporter

Come da tradizione, il 1° luglio di ogni anno il Leo Club – sodalizio giovanile dei Lions – entra in carica il nuovo Presidente; per l’anno sociale 2019/2020 i giovani LEO pugliesi avranno come Presidente Distrettuale la cerignolana, Adriana Stringaro.

E’ un grande orgoglio e un grande onore poter rappresentare tutti i soci Leo del Distretto 108Ab, una grande responsabilità perché dobbiamo cercare di dare un nuovo senso di marcia a questa associazione che possa permetterci di fare la differenza all’interno delle nostre comunità e per il prossimo. Da oggi inizieremo un percorso importante di Servizio per fare sempre di più e meglio, con l’entusiasmo che ci contraddistingue in tutto il mondo”. Queste le prime parole di Adriana Stringaro – 27 anni -, entrata a far parte del Leo Club Cerignola nel 2010 ed, oltre ad essere stata presidente del locale Leo Club nell’anno sociale 2012/2013 e nell’anno sociale 2014/2015, ha ricoperto numerosi incarichi Distrettuali, tra cui: Delegato T.O.D., Coordinatore di Circoscrizione, Direttore Editoriale della rivista Leo ‘Roarr’, Cerimoniere Distrettuale, Coordinatore Nazionale Area Vista, Presidente del comitato organizzatore della I Riunione Multidistrettuale del 2018-2019, Vicepresidente del Distretto Leo 108/AB.


Dare forza alle idee con il coraggio delle azioni“: questo il suo motto per il nuovo anno sociale, durante il quale sarà supportata da una importante ed eccellente squadra di “Officers” per la realizzazione dei service che contraddistinguono l’associazione Leo Club.
L’impegno dell’anno sociale entrante di oltre 300 soci pugliesi sarà focalizzato in primis sul Tema Operativo Distrettuale “Arcobaleni di Speranza”, attraverso il quale si realizzeranno interventi finalizzati, da un lato, ad aumentare l’aiuto offerto dai Leo Club ai reparti di oncoematologia pediatrica, dall’altro, a cercare di rendere quanto più ospitali le strutture preposte all’accoglienza delle famiglie dei piccoli pazienti. Il tema aiuterà i piccoli eroi” a vivere la degenza ospedaliera con maggiore serenità, attraverso azioni quotidiane di gioco, che spesso vengono completamente eliminate dalla routine di un malato oncologico, cercando ogni giorno di restituirgli attimi di normalità. Il primo appuntamento è fissato il 3 luglio presso il reparto di oncoematologia pedriatrica del Vito Fazzi di Lecce, dove ci sarà il primo pigiama party ospedaliero targato LEO Club.