Lo SPI Cgil pianta 1000 alberi a Foggia e in tutta la Puglia

Dagli anziani un albero per il futuro

Foggia Reporter

Foggia – “Tesserati, dirigenti, simpatizzanti e militanti dello SPI Cgil saranno, venerdì 27 settembre, saranno al fianco dei giovani che lottano per l’ambiente. Il Sindacato Pensionati Italiani aderisce alle manifestazioni per il Global Strike For Future”.

E’ Franco Persiano, segretario provinciale SPI Cgil Foggia, ad annunciare l’adesione dell’organizzazione sindacale all’evento che, in tante piazze della Capitanata, mobiliterà centinaia di giovani.

Lo SPI Puglia aderirà anche attraverso un preciso impegno: entro i prossimi 6 mesi, il Sindacato Pensionati della Cgil pianterà 1000 alberi in tutto il territorio regionale, per una superficie complessiva di oltre 4 ettari. Si punterà sui cortili delle scuole, così da coinvolgere gli studenti che diverranno custodi delle piante messe a dimora insieme agli anziani.  

“DAGLI ANZIANI UN ALBERO PER IL FUTURO” sarà il titolo della campagna che impegnerà le strutture territoriali e le leghe comunali e di quartiere. “Lo faremo coinvolgendo oltre alle scuole, le amministrazioni locali, le associazioni, i Gal, ma anche le residenze per anziani, dove dal gelo della solitudine degli ospiti si potrà levare uno straordinario messaggio di unità fra generazioni” ha dichiarato il segretario regionale dello Spi Puglia Gianni Forte.

“Nella scelta delle varietà privilegeremo l’ulivo – ha aggiunto Forte – perché presidio identitario dei pugliesi, di integrazione fra le comunità del Mediterraneo e simbolo di pace; per contribuire a rimpolpare un patrimonio messo alla prova dalla violenta aggressione di xylella. E infine perché l’ulivo è la pianta che contribuisce meglio alla mitigazione dei cambiamenti climatici”.

I costi della campagna saranno sostenuti, attraverso una sottoscrizione, dagli oltre centomila iscritti allo Spi in Puglia. Ai sostenitori sarà distribuita una borraccia metallica, che aiuti a liberarsi, anche in questo modo, dall’uso scriteriato della plastica, vero flagello dell’umanità.