Attualità

Sospesa la licenza ad un bar per motivi di ordine pubblico, succede sul Gargano

 

Nella mattinata del 20 gennaio 2023, i Carabinieri della Compagnia di San Giovanni
Rotondo hanno proceduto alla chiusura di un bar a Rignano Garganico, a seguito del
provvedimento emesso dal Questore di Foggia, che ne dispone la sospensione
dell’autorizzazione rilasciata dal quel Comune per l’attività di somministrazione di alimenti
e bevande e delle autorizzazioni per i giochi leciti, sulla base delle attività di controllo poste
in essere dagli operanti dell’Arma.

Il provvedimento è stato in particolare richiesto dai Carabinieri della Compagnia di San
Giovanni Rotondo, a seguito di una perquisizione delegata disposta dall’A.G. nello scorso
mese di dicembre, nel corso della quale i militari di Rignano Garganico (FG), unitamente a
personale di rinforzo della Compagnia e delle unità cinofile di Bari, rinvenivano sostanze
stupefacenti del tipo cocaina, marijuana e hashish nonché attrezzatura per il
confezionamento dello stupefacente. Detto materiale veniva specificatamente rinvenuto sia
all’interno dei locali del bar, in orario di apertura al pubblico, sia all’interno di un’abitazione
limitrofa al predetto esercizio riconducibile al proprietario del bar. Nello specifico, la
cocaina risultava suddivisa in nove dosi già pronte allo spaccio e occultate in una area del
locale non accessibile al pubblico.

Inoltre, gli avventori e lo stesso titolare del locale, a seguito dei controlli effettuati,
risultavano essere in gran parte già noti alle FF.OO. per reati contro il patrimonio, contro la
persona, per reati attinenti a sostanze stupefacenti ed in materia di armi.
E’ opportuno evidenziare che il Questore di Foggia, già nell’ottobre 2021, sempre su
segnalazione della Compagnia di San Giovanni Rotondo, a seguito di un grave episodio di
violenza verificatosi all’interno dello stesso esercizio commerciale, aveva disposto la
sospensione della licenza per 15 giorni.

Per tutte queste ragioni la Questura di Foggia, condividendo pienamente i presupposti e le
risultanze raccolte in modo analitico e minuzioso dai militari dell’Arma, rilevato che
l’attività commerciale costituisce una seria minaccia per l’ordine e la sicurezza pubblica
anche in ragione delle ridotte dimensioni della comunità di Rignano Garganico (FG), ne ha
disposto e decretato la chiusura per giorni 20.

Il provvedimento è stato già notificato al titolare del circolo a cura degli stessi Carabinieri.

RIPRODUZIONE RISERVATA © sipomedia adv

Di: Comunicato Stampa

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Pulsante per tornare all'inizio