Attualità

San Severo, "E' nata Sheron": i parenti imbrattano le pareti dell'ospedale

San Severo – La nascita di una bambina porta i parenti ad imbrattare le pareti dell’ospedale. Ecco lo sfogo di Diletta Ciannarella, l’artista che le stava trasformando in vere e proprie opere d’arte ispirandosi alla meravigliosa storia de ‘Il Piccolo Principe’.

“Questa è San Severo. Inutile spiegarvi la mia frustrazione e il mio sdegno per quanto sia avvenuto. Quando ho accettato questo lavoro, che con il cuore, il sudore, la fatica e con costanza sto portando avanti da 3 mesi ormai, ho voluto dare a San Severo, alla mia terra, un’occasione, un vanto”, scrive la ragazza sulla sua pagina Facebook accompagnando il suo lungo sfogo con delle foto che testimoniano il gesto dei parenti della piccola Sheron.

“Arrivare ogni giorno e trovare tutto come avevo lasciato, aveva acceso una speranza nel mio cuore: ‘forse non tutto è perduto per questa città’. Forse se si da esmpio di civiltà, la civiltà fiorirà. Che stupida! Questa è la sorpresa che qualche caro concittadino, mi ha fatto trovare stamani.”

Il progetto non è ancora terminato, stavo lavorando per altre due stanze, lo stavo facendo per i bambini, quelli che ho sentito piangere per mesi, e quelli che mi hanno seguita passo passo in ogni stanza.

Questo è stato il movente del mio cuore, ora vi lascio immaginare con quale spirito io possa andare avanti. Porterò a termine il progetto, perché non ho mai lasciato le cose a metà.

Oggi 26 Novembre 2019 la mia anima è stata violata, perché il mio lavoro è la mia anima. Inciviltà, ignoranza, mancanza di rispetto per il lavoro altrui e per la cosa pubblica, questa è San Severo”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock