Politica

Regionali Puglia, arriva l’ok dal Senato: la doppia preferenza è legge

Puglia – Arriva oggi il via libera definitivo del Senato al decreto legge sulla doppia preferenza in Puglia per garantire la parità di genere nelle elezioni regionali già dal voto di settembre.

Ha avito inizio questa mattina nell’Aula del Senato la discussione sul decreto legge sulla doppia preferenza in Puglia per la parità di genere.

Il testo, con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, diventerà legge. I sì sono stati 149, gli astenuti 98, nessun contrario.

Il testo dovrebbe essere approvato in via definitiva oggi da Palazzo Madama.

“Dopo cinque anni di tentativi di convincere il Consiglio Regionale della Puglia, assolutamente sovrano in materia, ad approvare la Doppia preferenza di genere nella legge elettorale pugliese per adeguare la nostra regione al resto d’Italia, oggi il nostro impegno programmatico si è realizzato grazie al Governo della Repubblica.

Oggi davanti al Consiglio dei Ministri che mi ha convocato allo scopo, ho potuto finalmente esprimere il mio pieno consenso all’introduzione della doppia preferenza di genere nella legislazione pugliese”, queste erano state le dichiarazioni del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano la scorsa settimana dopo la brutta pagina politica registrata in Consiglio Regionale.

“Per il Governo l’empowerment femminile è un imperativo morale, politico e giuridico. Non siamo disposti a consentire ulteriori discriminazioni a carico delle donne.

Questo vale anche per le altre Regioni che ancora non hanno adeguato i rispettivi sistemi elettorali al principio di parità di genere”.

Queste erano state le dichiarazioni del premier Conte alla luce di quanto era avvenuto in Puglia dopo l’ultima seduta del Consiglio regionale concluso con la mancata approvazione del ddl per l’introduzione della doppia preferenza di genere nella legge elettorale pugliese

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock