"Porte Aperte al Carmine Vecchio" con il reading di Maria Pia Tavano.

Le poesie della tradizione natalizia foggiana al Carmine Vecchio

Il Carmine Vecchio apre le porte al teatro. Martedì 29 dicembre è in ...

Foggia Reporter

Il Carmine Vecchio apre le porte al teatro. Martedì 29 dicembre è in programma un reading poetico di “Letture e poesie della tradizione sul Natale a Foggia”, di e con Maria Pia Tavano. L’evento si inserisce nel cartellone di “Porte aperte al Carmine Vecchio”, manifestazione che ha già visto la mostra di Nicola Liberatore “Contemporaneo e barocco” ed il concerto di Natale con l’ensemble Camerata Mvsica Antiqva.

Da sempre appassionata ed interprete della tradizione dialettale locale sui palchi dei teatri cittadini, in “Letture e poesie della tradizione sul Natale a Foggia” Maria Pia Tavano proporrà una serie di testi tratti da Lepore, Il Grande e Ruggiero, recuperati grazie al sito www.manganofoggia.it. Dopo molti anni di collaborazione con il Piccolo Teatro, attualmente Maria Pia Tavano, insieme con Genny Ruotolo, è animatrice del progetto itinerante “Teatro e musica” che sta girando a Foggia ed in provincia.

Fino al 16 gennaio 2016 sarà inoltre possibile visitare la mostra “Contemporaneo e barocco”, tutti i giorni (24-25-26-31 dicembre 2015 e 1 gennaio 2016 chiuso), dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 18 alle 20.

“Porte aperte al Carmine Vecchio” è una manifestazione organizzata e promossa dall’Arciconfraternita del Carmine Vecchio e ha come obiettivo quello di restituire centralità alla Chiesa più antica di Foggia, attraverso una serie di iniziative culturali capaci di stimolare e influenzare la rinascita del quartiere e della città, in un momento di estremo disagio sociale, di difficoltà economica e di smarrimento spirituale.