Panzerotti: ecco la ricetta dei calzoni fritti pugliesi

Ecco la ricetta di una prelibatezza made in Puglia

Foggia Reporter

I panzerotti fritti sono delle specialità culinarie della Puglia: dal nord al sud della nostra bella regione si mangiano questi saporiti calzoni fritti, famosi per riuscire ad “ustionare” con il pomodoro caldissimo che contengono al loro interno.

I panzerotti sono delle prelibatezze made in Puglia che possono essere mangiate tranquillamente per strada, morso dopo morso, camminando tra una chiacchierata e un’altra. Sono prodotti di rosticceria molto economici e gustosi, ma attenzione al pomodoro che può diventare vero e proprio magma ustionante.

Mezzelune di pasta lievitata ripiene di mozzarella filante e pomodoro che fanno impazzire tutti, non solo in Puglia. Al nord, specialmente a Milano, dove i pugliesi emigrati hanno esportato le antiche ricette delle nonne facendo innamorare tutti delle specialità della cucina meridionale.

Ecco la ricetta dei panzerotti fritti

Ingredienti:

  • 5oo gr semola di grano duro o 250 gr farina 00 e 250 gr  semola.
  • 1 cucchiaino raso di zucchero o 1 cucchiaino di miele;
  • Mezzo cubetto di lievito di birra;
  • 2 cucchiai di olio;
  • 1 cucchiaio raso di sale;
  • 200 ml acqua tiepida e 100 ml di latte;
  • Abbondante olio per friggere.

Ingredienti per il ripieno:

  • 250 gr di pomodori pelati o salsa di pomodori o pomodorini freschi;
  • 1 scamorza o treccia battuta o mozzarella;
  • origano o basilico, pepe, formaggio grattuggiato.

Preparazione del lievitino:

Il lievitino, conferisce all’impasto maggiore leggerezza e sofficità, preparalo lavorando 2 cucchiai di farina di semolata, 1 cucchiaio di zucchero o miele, mezzo cubetto di lievito, 100ml di latte con acqua. Lascia lievitare coperto da pellicola per una mezz’ora circa, sino ad avvenuta lievitazione (il composto deve raddoppiarsi di volume).

Preparazione del ripieno:

In un colino o scolapasta, disponi la scamorza sminuzzata, la salsa di pomodoro, l’origano o il basilico, sgocciola i liquidi in eccesso e unisci il formaggio grattugiato e il pepe.

Preparazione dell’impasto:

Disponi la farina “a fontana” sulla spianatoia o in una ciotola, versando al centro l’olio extravergine di oliva, il sale e il lievitino lievitato.

Mescola il composto, aggiungi acqua tiepida fino ad ottenere un impasto piuttosto morbido ed elastico, forma un panetto compatto e dopo aver inciso una croce sulla sua superficie, coprilo con la pellicola e lascialo lievitare in un ambiente caldo, per circa 1-2 ore (dovrà raddoppiarsi di volume).

A lievitazione ultimata,  forma delle palline di impasto e  copri con un panno e lasciale lievitare nuovamente per una mezz’ora. A lievitazione completata, ricava dei dischi con ciascun impasto per poterli farcire.

Come si preparano i panzerotti fritti pugliesi

l centro di ogni disco di impasto, adagia un cucchiaio di ripieno, inumidisci il bordo di ciascun disco di impasto con una spennellata di olio, richiudili a mezzaluna e assicurandovi che i bordi siano completamente chiusi. Puoi rifilare i bordi con una rotella taglia e chiudi o semplicemente con le punte di una forchetta.

Friggi subito (per non inumidire l’impasto) in abbondante olio extravergine d’oliva (a 180°) da entrambi i lati fino a completa doratura. Sistemali su un piatto con della carta da cucina per assorbire l’olio in eccesso. Servili caldi e attenzione al pomodoro ustionante!

Fonte: pugliainesclusiva.it