Costume e società

Cos’è la nichelatura chimica e a cosa serve

La nichelatura chimica consiste in un  processo di deposito su una superficie metallica (ma anche su vetro, metallo e plastica) di uno strato composto da nichel e fosforo. A differenza dei trattamenti galvanici, la deposizione non avviene attraverso l’applicazione di corrente elettrica, bensì per via di reazioni chimiche. La nichelatura chimica trova maggiore applicazione sull’alluminio, perché ne mette in risalto alcune caratteristiche, come la leggerezza e la conducibilità e permette di aumentarne la durezza e la resistenza all’usura. La nichelatura può anche avere una funzione prettamente estetica, benché in questo caso vengano ridotte le proprietà appena citate.

Vantaggi della nichelatura chimica

Il processo di nichelatura chimica permette di conferire al materiale su cui viene applicato diverse proprietà:

  • maggiore resistenza alla corrosione, per via di una bassa porosità dello strato di nichel e fosforo che previene il contatto di sostanze nocive con il materiale sottostante;
  • perfetta aderenza del rivestimento alla superficie, anche in presenza di geometrie complesse, a determinare uno spessore omogeneo;
  • elevata durezza della superficie (con aggiunta di nichel chimico e carburo di silicio), in grado di aumentare la resistenza ai graffi, all’abrasione e all’usura;
  • idrorepellenza, per superfici lisce e ad alto scorrimento con l’aggiunta di micro particelle di PTFE (Teflon) in percentuale variabile tra il 20% e il 30%. Tutto ciò permette di rallentare l’assottigliamento dello strato di PTFE e mantenere una elevata proprietà di scorrimento a lungo nel tempo.

Il trattamento di nichelatura chimica fornisce un importante valore aggiunto alla superficie su cui si applica, facendo acquisire al materiale proprietà antiattrito, anticorrosione, antiabrasione, maggiore durezza e una estetica apprezzabile. Risulta inoltre molto versatile, tanto da poter essere utilizzato in diversi ambiti.

Settori di applicazione

Negli ultimi anni la nichelatura chimica ha trovato sbocco in contesti industriali molto delicati, come quello aeronautico, automobilistico e alimentare. Per via della caratteristiche sopra menzionate, è infatti possibile portare le superfici ad un livello di funzionalità e affidabilità nel tempo molto elevato.

Pensiamo al settore alimentare, che beneficia delle caratteristiche di antiaderenza, scorrevolezza e resistenza alle alte temperatura, a garanzia di massima igiene e praticità di utilizzo.

Per l’industria aeronautica è invece fondamentale la resistenza all’usura e all’abrasione da parte di agenti corrosivi gli oli, gli idrocarburi, gli acidi e gli agenti atmosferici, specie in alta quota.

Infine il settore automobilistico, dove abrasione e corrosione rappresentano le problematiche maggiori; l’automotive consiste di processi standardizzati che, se ostacolati da fenomeni come il grippaggio o la frizione, causano rallentamenti e blocchi della produzione. Per questo motivo, un rivestimento antiattrito e con capacità di scorrimento aiuta a ridurre in maniera notevole i rischi.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock