Attualità

Mascherine anti-Covid in mare, “trappole” mortali per anatre e uccelli acquatici: l’appello dal Porto Turistico di Rodi Garganico

Nuovo appello dal Porto Turistico di Rodi Garganico per difendere la flora e la fauna garganica. Dopo l’appello per tutelare la Cassiopea Mediterranea, il particolare e innocuo esemplare di medusa avvistato alle Tremiti, ora dal Porto Turistico di Rodi Garganico arriva un nuovo e importante appello.

“Ciao sono Anas platyrhynchos, meglio conosciuta come la femmina del Germano Reale. Pescando, da un anno noi anatre infiliamo spesso la testa sulle mascherine che per incuria o per sbaglio finiscono nei fiumi e nel mare e non ce le togliamo più.

anatra gargano
Foto pubblicata dalla pagina Facebook “Porto Turistico Rodi Garganico”

Gli elastici si impigliano oltre che sui nostri colli anche sulle zampette degli altri uccelli acquatici causando difficoltà di ogni genere, sofferenze atroci e rischiamo di annegare quando le mascherine si impigliano sott’acqua. Io non faccio del male a nessuno e ho diritto di vivere.

Per questo Ti chiedo di aiutarci e di fare tutto quello che puoi assieme al Porto Turistico di Rodi Garganico e ad Assonautica Italiana per evitare che le mascherine anticovid finiscano in mare.

Ci vediamo la prossima estate… però tutti senza mascherine, mi raccomando. Anche noi papere facciamo il tifo per l’uomo!”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock