Ambiente

Spiaggiata un’altra tartaruga Caretta Caretta, trovata morta sulla battigia del lido Bonomo

Siponto Lido di Manfredonia – Con le sue circa 17.000 specie viventi, il Mediterraneo è uno dei mari più ricchi di biodiversità al mondo, ma durante il periodo estivo, c’è una specie in particolare, che più rappresenta il nostro mare: la tartaruga marina.

Nel nostro Golfo di Manfredonia, in particolare, la Caretta caretta è la più comune e diffusa dice il Comandante Giuseppe Marasco degli Ispettori Ambientali Territoriali della CIVILIS, e aggiunge: “Ogni anno nel Mediterraneo sono circa 150.000 le tartarughe marine che restano impigliate nelle attrezzature da pesca o che ingeriscono accidentalmente plastica e di queste circa 60.000 muoiono.

La causa della morte potrebbe essere un amo, probabilmente di un palangaro, la prima causa di pesca accidentale ( circa il 52%) delle Caretta caretta nel Mediterraneo. “Per questo è molto importante che i pescatori, o chiunque veda una tartaruga in difficoltà, non si limiti a tagliare la lenza e lasciarla andare, inoltre inconsapevolmente le tartarughe mangiano molta plastica abbandonata in mare, credendo fosse cibo e per altre decine di cause”.

Sul posto al lido Bonomo di Siponto è intervenuto oltre al Comandante Marasco Giuseppe, anche la Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Manfredonia che hanno chiamato il veterinario di turno per le procedure di legge, inoltre il Comandante Marasco avvisava la Polizia Locale per la procedura del recupero della carcassa da parte della ditta Laveco, intanto Marasco con l’aiuto degli Ispettori ha picchettato la zona  e messo il nastro per la individuazione del recupero appena possibile.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock