Eventi

“Aspettando Libando”: le foto dei piatti più gustosi

Ieri sera, tutti a tavola nei ristoranti di Foggia e provincia con “Aspettando Libando”. Una gustosa serata di attesa per il festival del cibo di strada, in programma dal 14 al 17 aprile a Foggia, durante la quale è stato possibile degustare menù diversi ed economici (10 euro il costo), accomunati dal tema “urban food”.

Gli chef di Foggia, Lucera, Manfredonia, Troia e Orsara di Puglia hanno proposto le specialità del territorio rivisitate in chiave street food, in abbinamento ad un calice di vino o a una birra artigianale. E dunque giù di sformatini di pancotto, frittate con asparagi, polpette di pane con sgombro fritto e mousse di fave di Carpino, orecchiette, spiedini di mozzarella e pane in carrozza, agnello con cicorie e lampascioni. C’è chi si è inventato la “gricia foggiana” con pancetta, ricotta salata e purè di fave, e chi ha pensato ai vegetariani con un “panino veggy gourmet”; chi ha creato un menù “rural finger food” e chi di “pinchos terrazzani”. Tutto abbinato a vini locali, tra cui Nero di Troia e Cacc’e Mmitte, e birre artigianali.

“Siamo felici di esserci, per la nostra terra, per i nostri prodotti, e soprattutto per i nostri produttori agricoli che ci consentono di avere materie prime di straordinaria eccellenza”, hanno affermato gli chef. Soddisfazione è stata espressa da quasi tutti i proprietari dei ristoranti che hanno aderito all’iniziativa: a Foggia Al Primo Piano, Cantina del Cacciatore, Castroc, Fourquette, La Botte Bistrot, Osteria del Grano Arso, Osteria della Dogana, Piccola Osteria km zero, Ristorante Aurora, Sherwood chiosco bikers e Terra Arsa; a Manfredonia  Bacco, Tabacco e Venere e Osteria Boccolicchio; a Lucera Il Cortiletto, Masseria Sant’Agapito e Palazzo D’Auria Secondo; a Orsara Villa Jamele, a Troia Osteria fra due terre e Divino.

A raccontare come i diversi locali hanno declinato il tema “urban food” nei vari menù è stato il gruppo degli Instragramers Foggia, coordinato da Anna Trecca e Alessandro Piemontese, che hanno fotografato i piatti e condiviso le foto su Instagram taggandole con gli hashtag #libando16 e #igersfoggia. Circa 100 le foto postate in meno di 24 ore, oltre 3.500 i like totali e tantissimi i commenti.

L’evento è stato l’occasione per iniziare a vivere l’atmosfera del festival “Libando, Viaggiare Mangiando” che si aprirà giovedì 14 aprile (e continuerà fino a domenica 17) con l’inaugurazione della mostra fotografica “Il cibo ritrovato” di Monica Carbosiero, ospitata nella Sala Diomede del Museo Civico.

“Libando Viaggiare Mangiando” è un evento promosso dall’Amministrazione comunale di Foggia per il tramite dell’Assessorato alla Cultura, in collaborazione con l’associazione Di terra di mare, l’impresa creativa Red Hot e Streetfood; vanta il patrocinio di Regione Puglia, PugliaPromozione e Fondazione Symbola.

È possibile scaricare il programma della 3a edizione di “Libando Viaggiare Mangiando” al link: http://www.libando.com/3-edizione. Ulteriori info su: www.facebook.com/libando.

Ecco le foto di alcuni piatti di “Aspettando Libando”:

 

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock