Viaggi e turismo

La Puglia a settembre: ecco perchè è il mese ideale per le vacanze

Perché settembre è il mese ideale per andare in vacanza? E perché no, proprio in Puglia?

Vari sono i motivi per andare in giro per la Puglia durante l’anno, ma settembre è il mese che fa venire subito voglia di partire. Meno folla, costi accessibili, b&b liberi, gente ospitale e più rilassata. In bassa stagione, i vantaggi per partire per una settimana o solo un weekend sono numerosi, non solo perché l’estate sembra non finire mai, riservando spesso meravigliose giornate soleggiate, ma soprattutto perché si spende poco.

Port’alga quasi deserta – Polignano a Mare

Con la crisi economica, le abitudini dei vacanzieri stanno sempre più cambiando, rendendo agosto quasi un mese estivo comune come altri. Infatti, chi l’ha detto che si debba andare in ferie solo in quel mese?! L’estate è lunga e da maggio a settembre di momenti in cui partire e posti da vedere ce ne sono tanti.

Pizzomunno solitario – Vieste

Se si è amanti di una vacanza tranquilla, priva di affollamenti tra ristoranti e spiagge, che si scelga la Puglia, le cui destinazioni, “prese di mira” ogni luglio ed agosto, a settembre sono più belle. Le spiagge ritornano alla loro natura, selvagge  e deserte, con acque pulite e calde. L’ideale per godersi un buon libro sul bagnasciuga o un sonnellino sul materassino con tanto di cocktail con l’ombrellino.

Per non parlare poi del caldo piacevole e costante determinato dal cambiamento climatico, che per quanto negativo e molto preoccupante, permette di mantenere lungo le coste mediterranee un clima stabile a temperature invariate almeno fino a novembre. Lo stato ideale per imbattersi in avventurose escursioni e per praticare sport acquatici di ogni tipo senza quell’afa soffocante che spesso nemmeno in spiaggia nei mesi più caldi permette di respirare. 

Settembre è il mese dei fichi d’india

Dunque, niente turismo di massa, ma solo relax e pace come dovrebbe davvero essere una vera vacanza. Villaggi, hotel e b&b sono ancora aperti ad accogliere turisti da ogni dove a prezzi convenienti, soprattutto francesi e tedeschi che più di noi autoctoni apprezzano e colgono il meglio del territorio.

Parcheggi liberi a ridosso di lidi, hotel e ristoranti. Sia con il noleggio che con la propria macchina sarà facile spostarsi da un punto all’altro della regione senza strombazzare nel traffico e godere del magico panorama fatto di ulivi e cicalecci, cogliendo immagini, profumi e sapori mai visti prima.

Guidare, conoscere e scoprire posti unici mai visti prima a forma di trullo e pumi, improvvisando soggiorni e cene in sagre di fine stagione, masserie e agriturismi con nessun tipo di prenotazione. Perfetto per una vacanza coast to coast improvvisata di giorno in giorno. Di location tipiche dove gustare piatti della tradizione pugliese ce ne sono tanti. Al suono sussurrato del vento, visitare la Puglia a settembre come altri magnifici paesi d’Italia, sarà come vederla prima volta.

Leggi anche: Spiagge segrete di Puglia: dal Gargano al Salento luoghi incontaminati tutti da scegliere

Michela Serafino

Operatore culturale nei sistemi turistici e 30 anni di "pugliesità". Fin da bambina ho osservato con curiosità le meraviglie dell'arte. Decidendo di fare della mia passione una professione, sono volata via da Foggia per laurearmi in Scienze dei Beni Culturali e specializzarmi in Turismo, territorio e sviluppo locale presso la Bicocca di Milano. Con i miei primi passi nei musei, ho capito il valore della condivisione del bello con la società.... mai quanto nella mia regione! La mia mission? In quanto educatore museale e guida turistica, ciò che adoro di più è convertire i disinteressati al piacere della scoperta nei musei e alla bellezza della mia città. Il territorio trama con le sue risorse attraverso metodi di comunicazione 4.0 e web marketing (SEO, Socialmedia,...), tali da apportare il giusto contributo alla promozione culturale e turistica, ed io ci sono dentro. Rivolgendomi sia a giovani che ad adulti tra attività e laboratori, i miei racconti si rivolgono a chiunque abbia voglia di conoscere la Puglia, in particolare la Daunia. Il mio cavallo di battaglia? Progettare ed organizzare eventi culturali coordinando, tramite i media, strutture, associazioni ed infrastrutture necessarie per la mobilità e l'ospitalità. Adoro viaggiare, ma soprattutto appassionare della mia terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock