Costume e società

Il romantico sì di Andrea e Diana: il matrimonio celebrato alla torre di San Felice

Si sono sposati con lo sfondo dell’Architello di San Felice, uno dei simboli del Gargano. Andrea e Diana sono una giovane coppia che da Torino ha scelto il Gargano per giurarsi amore eterno. Una cerimonia civile, una location non convenzionale: i due giovani hanno scelto di  unirsi in matrimonio ai piedi della Torre di San Felice per potersi regalare scatti mozzafiato con lo sfondo della selvaggia costa garganica.

Cerimonia aperta solo a pochi intimi, allestimenti sobri e romantici nei toni del bianco e del cipria curati dal wedding planner Lorenzo Sciancalepore di Memories Eventi: “Un matrimonio di sicuro non convenzionale considerando la location – ha spiegato il wedding – gli sposi hanno voluto mantenersi sobri senza rinunciare all’eleganza, durante il rito civile è stato celebrato anche il rito della sabbia”.

Dal Piemonte al Gargano per omaggiare le origini pugliesi della sposa, Andrea e Diana sono rimasti conquistati da questo scorcio mozzafiato a tal punto da voler celebrare proprio qui il loro matrimonio, in una classica giornata settembrina, lambita da qualche nuvola e da qualche soffio di vento, immancabile presenza sulla nostra costa. Un sogno d’amore che è finalmente riuscito a concretizzarsi anche dopo le incertezze causate dalla pandemia.

Il rito, celebrato da un funzionario del comune di Vieste, è culminato con gli scatti della torta e con il brindisi: una wedding cake classica con un richiamo alle nuance scelte per il matrimonio, realizzata dal pasticcere Donato Soldani: “La torta è classica mentre la farcitura ha un cuore di cioccolato fondente, i colori sono ispirati a quelli usati per gli allestimenti delle nozze, la particolarità sono le decorazioni con pizzo e raso”, ha svelato ai nostri microfoni l’ex Eccellenza di Capitanata. Dopo le foto di rito, gli sposi hanno festeggiato presso il ristorante Il Pellicano.

Andrea e Diana non sono la prima coppia che sceglie il Gargano per giurarsi amore eterno: nell’ultimo periodo sono tanti gli sposi che scelgono di celebrare le nozze lontani da casa, magari in mete esotiche. “Il destination wedding è una tendenza che si sta affermando nell’ultimo periodospiega ancora Lorenzo ma al momento con la situazione sanitaria non è facile stilare un bilancio: sicuramente queste scelte non convenzionali sono più richieste dagli sposi del Nord Italia, mentre qui da noi prevale ancora la tradizione”.

Ancora tanti auguri agli sposi!

Supporto: Armando Magistro

Dalila Campanile

Giornalista pubblicista, addetta stampa e digital PR. Sin da piccola non ho mai smesso di coltivare una delle mie più grandi passioni: la scrittura. Dopo l’esperienza di redattrice presso il giornalino scolastico delle scuole medie “Il SottoSopra”, ho capito che la mia strada sarebbe stata quella: non mi sono mai fermata, intraprendendo numerose collaborazioni con le testate locali, specializzandomi in articoli di costume. Poi sono arrivate le collaborazioni per gli uffici stampa e la comunicazione digitale. Dopo la laurea in legge – la mie materia preferite? Inevitabilmente Diritto Commerciale e Diritto delle Comunicazioni – ho seguito numerosi corsi di aggiornamento e specializzazione per affinare le mie doti comunicative. La mia missione? Far circolare le buone notizie e raccontare il bello che ci circonda, perché non bisogna mai darlo per scontato.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock