Cultura e territorioEventiViaggi e turismo

Il “Festival italiano della Cucina con la cozza tarantina” all’Apulia Hotel Palace: evento unico in Capitanata

Il 6 novembre 2017 i principi dell’enogastronomia pugliese si sfideranno a suon di cozze!
Questo il leit motiv della XIV edizione del “Festival italiano della Cucina con la cozza tarantina” che, dopo anni di successo, vedrà svolgersi per la prima volta in quel di Capitanata, attraverso l’ospitalità di due manager foggiani, Gaetano Colavita ed Antonio Vivo, presso l’Apulia Hotel Palace Lucera.

L’evento straordinario “Festival italiano della Cucina con la cozza tarantina”, organizzato dal Centro di Cultura Renoir di Taranto per mano del cavalier Cosimo Lardiello, sarà caratterizzato proprio dalla cozza tarantina, un ingrediente portante nella tradizione culinaria pugliese, la quale verrà rivisitata e riproposta in varie formule gourmet grazie all’eccezionale creatività degli maestri della cucina locale. Non a caso, l’evento si intitola “cinque chef per cinque pietanze”: lo show cooking sarà realizzato da Nicola Altavilla del ristorante “Antico Frantoio” di Leporano (TA), Mirko Ricci del Park Hotel Ricci di San Giorgio del Sannio (BN), Antonio Napolitano di Villa Partenope (NA), Salvatore Abruzzese (NA), Marco D’Alessandro (NA) e Ciro Delluongo (NA) dinanzi ad una giuria di alta competenza nel settore.

 

La raffinata sala banqueting dell’Apulia Hotel Palace Lucera, inoltre, sarà location perfetta per la gara culinaria, occasione speciale per il rilancio della stessa struttura ricettiva inserita nella catena alberghiera nazionale Apulia Hotel gestita da Antonio Vivo e Gaetano Colavita secondo una filosofia manageriale di “accoglienza per passione pugliese” volta “ad una cucina sana, in grado di valorizzare le materie prime del territorio, con creatività” – spiega Colavita – “ma sempre nel rispetto della dieta mediterranea, per un benessere che parte dalla tavola per aprirsi al mondo wellness”. Insomma, un connubio perfetto tra la nuova idea di ricettività ed event planning, un eco proiettata ad altri numerosi progetti a cui che gli stessi manager foggiani vi stanno lavorando fra le altre sedi nazionali. La strategia del loro prodotto, infatti, non è solo mirata all’ampliamento delle sedi nelle restanti province pugliesi (alcune delle quali ubicate già tra Ostuni e Taranto) e in altre regioni d’Italia come Calabria, Lazio e Campania, ad esempio; ma soprattutto ad alta progettualità di base supportata attraverso iniziative originali come “Ristorante Divino”, una realtà enogastronomica prettamente intima e familiare rivolta alla rieducazione alimentare dei bambini.

L’idea di questo Festival, invece, si basa sulla promozione e valorizzazione del turismo pugliese attraverso un’enogastronomia autentica e tradizionale sia di terra che di mare: una serata all’insegna del prodotto ittico, in particolar modo della cozza appunto, attualmente allevata in aree rigorosamente controllate. La cena inaugurale sarà aperta al pubblico dalle ore 20.00 tramite un ticket d’ingresso di 30 euro: nel primo step dell’evento avrà luogo una tavola rotonda tematica “Le pietanze nella memoria”, a cui parteciperanno il Prof. G. Maresu dell’UniGe; il direttore della Gazzettaeconomica.com, E. Alfarano; il Sales Manager, D. Gadaleta; il direttore operativo, G. Scidurlo; e l’executive chef A. Angiola tutti facente parti della catena Apulia Hotel. Al seguito, vi sarà un’occasione speciale per degustare l’intero menù proposto dagli chef in abbinamento ai vini della cantina Don Camillo, tra cui il prestigioso “Inno alla gioia”, un Primitivo di Manduria Dop, medaglia d’oro ai Mondiali di Bruxelles 2017.

Che dire! Un’imperdibile appuntamento per veri intenditori della nostra tanto amata Puglia!

Michela Serafino

Operatore culturale nei sistemi turistici e 30 anni di "pugliesità". Fin da bambina ho osservato con curiosità le meraviglie dell'arte. Decidendo di fare della mia passione una professione, sono volata via da Foggia per laurearmi in Scienze dei Beni Culturali e specializzarmi in Turismo, territorio e sviluppo locale presso la Bicocca di Milano. Con i miei primi passi nei musei, ho capito il valore della condivisione del bello con la società.... mai quanto nella mia regione! La mia mission? In quanto educatore museale e guida turistica, ciò che adoro di più è convertire i disinteressati al piacere della scoperta nei musei e alla bellezza della mia città. Il territorio trama con le sue risorse attraverso metodi di comunicazione 4.0 e web marketing (SEO, Socialmedia,...), tali da apportare il giusto contributo alla promozione culturale e turistica, ed io ci sono dentro. Rivolgendomi sia a giovani che ad adulti tra attività e laboratori, i miei racconti si rivolgono a chiunque abbia voglia di conoscere la Puglia, in particolare la Daunia. Il mio cavallo di battaglia? Progettare ed organizzare eventi culturali coordinando, tramite i media, strutture, associazioni ed infrastrutture necessarie per la mobilità e l'ospitalità. Adoro viaggiare, ma soprattutto appassionare della mia terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock