Cultura e territorio

Sul Gargano rinascono i silenziosi e storici giganti del mare, inaugurato il trabucco di Punta Santa Croce

I trabucchi del Gargano riprendono vita grazie all’Associazione “La Rinascita dei Trabucchi Storici” da anni impegnata a tutelare e valorizzare queste antiche macchine da pesca. Nella giornata di ieri, domenica 13 giugno, è tornato a vivere il meravigliso trabucco di Punta Santa Croce, a Vieste, di fronte al caratteristico isolotto di Sant’Eufemia. Lo storico trabucco è stato dedicato al maestro trabuccolante viestano Vincenzo Spalatro scomparso qualche anno fa.

I trabucchi sono antichi giganti silenziosi del nostro bellissimo mare Adriatico che puntellano la costa garganica, vecchie e maestose macchine da pesca che sopravvivono ancora grazie ai mastri trabuccolanti. Memorie storiche ed emblema della tradizione del nostro territorio, ogni giorno, sul Gargano, i mastri trabuccolanti cercano di trasferire la lora grande esperieza ai più giovani per continuare a proteggere e salvaguardare i trabucchi.

Questi antichi strumenti, memori di leggende e un ricco bagaglio di tradizioni, sono tutelati dal Parco Nazionale del Gargano e negli ultimi anni sono ritornati in attività grazie alla salvaguardia e valorizzazione di alcune associazioni locali come “La Rinascita dei trabucchi Storici”.

Molti trabucchi, infatti, sono andati distrutti nel tempo e sono costantamente in preda alle intemperie rischiando così di scomparire. Grazie all’intervento dai trabuccolanti di Vieste, finalmente il trabucco di Punta Santa Croce, conosciuto anche come trabucco del porto, uno dei più antichi di tutta la costa garganica, è tornato a vivere.

Ospite d’eccezione dell’indimenticabile giornata di ieri al profumo di salsedine la travel blogger Manuela Vitulli che con il suo viscerale amore per la Puglia porta alto il nome di questa meravigliosa terra in giro per il mondo. La giovane barese ha condiviso nelle storie Instagram tutti gli emozionanti passaggi dell’evento, raccontando la rinascita del gigante del mare resa possibile grazie all’intervento dell’associazione La Rinascita dei Trabucchi Storici.

“Un’emozione grandissima per i viestani ma anche per tutti coloro che amano il mare, la tradizione e i trabucchi. Un’emozione grandissima anche per me che negli ultimi anni ho imparato ad amare il Gargano i Giganti del Gargano”. Questo il commento di Manuela Vitulli che in veste di madrina dell’inaugurazione del trabucco di Punta Santa Croce ha condiviso con i suoi follower uno dei momenti più magici dell’estate pugliese.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 28 anni, sono una giornalista pubblicista, una copywriter, content creator e cantastorie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da due anni curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Scrivo e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock