Viaggi e turismo

Bellezza selvaggia nel cuore del Gargano, alla scoperta di Cala della Pergola

La costa garganica è ricca di sorprese, è costellata da numerose baie e grotte marine meravigliose e caratterizzate da nomi molto particolari. Qui il tempo sembra essersi fermato e lo spettacolo è assicurato. Oggi il nostro viaggio tra le bellezze garganiche ci porta in una piccola caletta, Cala della Pergola.

La costa del Gargano è sicuramente uno dei paesaggi più suggestivi di tutta la Puglia: acqua azzurra e cristallina, panorammi mozzafiato, caratteristiche calette, alte e bianche falesie a strapiombo sul mare.

E ancora romantiche spiaggette di ghiaia raggiungibili solo via mare e un paesaggio che ci lascia sempre a bocca aperta regalando, soprattutto al tramonto e all’alba, spettacoli indimenticabili ai quali non dovreste mai rinunciare.

Tra le tante meravigliose spiagge che puntellano il Gargano, Cala della Pergola è sicuramente una delle più suggestive e caratteristiche, una bellezza selvaggia che vi lascerà senza parole.

Si tratta di una delle spiagge più belle del nostro amato Gargano, lì dove la natura regna selvaggia e i panorami regalano emozioni indescrivibili.

Libera, selvaggia e adatta per chi ama godersi una giornata al mare in totale serenità e dedicarsi alle immersioni. Baia della Pergola è una caletta di ghiaia che si affaccia sull’Adriatico, a circa 20 km da Vieste.

Questa affascinante caletta è facilmente raggiungibile in macchina percorrendo una stradina che si snoda dalla provinciale Vieste-Mattinata.

Si tratta di una spiagga davvero molto piccola, di circa 30 metri, circondata dalla folta vegetazione della macchia mediterranea. Un piccolo paradiso selvaggio nel quale respirare tutto il profumo e l’essenza del Gargano.

Fonte: turismovieste.com

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock