Attualità

Salvini sulla morte di Francesco: "All'università si va per studiare non per fare casino"

Foggia – Dopo il durissimo colpo della notizia della morte del giovane foggiano Francesco Ginese, non sono tardati ad arrivare i commenti di giornalisti e politici italiani. Ecco cosa ha scritto il Ministro dell’Interno Matteo Salvini.

“È inaccettabile morire a 26 anni per partecipare a un concerto illegale all’interno di un’università pubblica. La responsabilità di questa morte è anche di chi permette questo, tra occupazioni di aule e feste non autorizzate con uso e abuso di alcolici e altre sostanze.

Pochi giorni fa, nel comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica di Roma, era stato affrontato il tema dei rave: ora il rettore è chiamato a rispondere di questa morte.
Domanderò al collega Bonafede quante denunce ed esposti sono fermi in procura e su quali scrivanie. Mi aspetto che vengano ripristinate legalità e diritto allo studio per tutti, con la liberazione di ogni spazio occupato abusivamente e la sospensione di ogni attività illecita. La pacchia deve finire per rispetto delle migliaia di studenti e professori che vanno in Università per imparare e lavorare, non per fare casino”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock