Attualità

Foggia, in Viale Ofanto spunta un murales per sensibilizzare alla donazione

Foggia – Un segno di amore, generosità e rinascita: tutto questo è l’ultimo capolavoro dello street artist Zip che ha voluto donare un pezzo della sua colorata arte alla sezione di Foggia dell’ADMO(Associazione Donatori si Midollo Osseo).

Il meraviglioso murales si può ammirare in Viale Ofanto sul muro di cinta dell’Ospedale D’Avanzo dietro al quale si trova la sede dell’ADMO Foggia. “Un enorme ringraziamento Zip per essere riuscito ,con la tua immaginazione e la tua fantasia, a sintetizzare il messaggio della donazione di midollo osseo”, scrivono dall’ADMO.

foggia-murales-zip
Crediti Foto: Alberto F. di Michele

L’opera che rappresenta una figura piegata su stessa dalla quale spuntano dei fiori colorati, rappresenta la rinascita dopo la malattia. Si tratta di un’opera eseguita a titolo completamente gratuito dall’artista.

Il murales ha come tema la donazione ed è dedicato a tutti i donatori di Foggia: il loro grande e coraggioso gesto rappresenta, infatti, la rinascita dei pazienti affetti da malattie oncologiche del sangue. 

L’Associazione Donatori Midollo Osseo è nata nel 1990 con lo scopo principale di informare la popolazione italiana sulla possibilità di combattere, attraverso la donazione e il trapianto di midollo osseo, le leucemie, i linfomi, il mieloma e altre neoplasie del sangue.

ADMO svolge, quindi, un ruolo molto importante di sensibilizzazione sulle malattie del sangue, fornisce agli interessati tutte le informazioni sulla donazione del midollo osseo e segue il potenziale donatore fino alla tipizzazione HLA e quindi alla sua iscrizione nel Registro Italiano Donatori Midollo Osseo.

Purtroppo ogni anno sono circa 32mila gli italiani che si ammalano di un tumore del sangue. Ad oggi l’unica cura veramente efficace contro molte malattie del sangue consiste nel trapianto di midollo osseo. Tuttavia solamente una persona ogni 100.000 è compatibile con chi è in attesa di una nuova speranza di vita.

Il legame che si verrà a creare tra il paziente e il donatore sarà quindi un legame unico, indissolubile. Il donatore, con un piccolo grande gesto, salva una vita. Il tema della donazione è un tema molto sensibile, emozionante e importante: non esiste gioia più grande nel donare una nuova vita così come non esiste gioia più grande nel ricevere un dono unico e prezioso come la vita.

“Ogni tanto l’arte di strada diventa uno strumento o un pretesto per parlare del mondo reale, dei problemi e degli affanni di tutti i giorni – scrive l’artista Zip che con il suo murales dal forte messaggio sociale ha riqualificato un muro della città di Foggia.

E aggiunge parlando della sua opera: “Questa figura raccolta su stessa, anonima e inerme, come credo sia capitato a chiunque di sentirsi quando messo davanti all’imminenza della vita, rappresenta un “seme umano” generatore di vita e di speranza, dal quale sbocciano fiori di colori variegati, tra cui quello più alto e maestoso, rappresentato dal logo dell’ADMO, un fiore di vita, di speranza, di opportunità future, non da “cogliere fugacemente”, ma da coltivare e far prosperare”.

Un importanre simbolo di speranza, quindi, rivolto a tutti i foggiani e soprattutto a quelli che ogni giorno combattono contro feroci mostri. Uniti si può vincere anche il più brutto dei mali.

L’inaugurazione del murals avverrà oggi, martedì 21 gennaio alle ore 12:00.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock