Attualità

Foggia, secondo appuntamento con i “Dialoghi foggiani”

Il secondo appuntamento dei "Dialoghi foggiani" si è soffermato su “Foggia e il calcio: Un legame indissolubile”

FOGGIA – Il secondo appuntamento dei “Dialoghi foggiani” si è soffermato su “Foggia e il calcio: Un legame indissolubile”. Ospite d’eccezione il giornalista e scrittore, Domenico Carella, ha parlato dell’amore viscerale della città per la squadra rossonera e la sua gloriosa maglia. Carella ha narrato la storia della squadra, dalle sue origini, e dell’immutato amore dei foggiani per i colori rossoneri. Tra gli interventi quello di Poli, altro storico calciatore rossonero, e del figlio del grande Presidente don Mimì Rosa Rosa, Gioacchino, con una bellissima testimonianza narrando di cose vissute in prima persona, anche ascoltando il padre tra le mura domestiche e tra la gente.

Il finale è stato riservato a Zemanlandia, l’epoca più recente di un amore sconfinato. Il bellissimo incontro è terminato tra gli applausi scroscianti dei partecipanti, alcuni dei quali, con le lacrime agli occhi per aver rivissuto momenti indimenticabili. Il calcio a Foggia, è nient’altro che una storia di amore, è orgoglio, è passione, è senso di appartenenza e identità, è tutto insomma e di questo ne abbiamo avuto conferma ieri sera”.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio