Cultura e territorio

Il vino rosè di Borgo Turrito conquista il Gambero Rosso, Scapola: "Questa terra produce eccellenze"

Domenica a Roma, in occasione della presentazione della guida Berebene 2020 del Gambero Rosso, giunta alla sua trentesima edizione, l’azienda foggiana Borgo Turrito ha ritirato il premio qualità-prezzo per il Terra Cretosa Aleatico rosé 2018.

Ottime notizie per l’azienda vitivinicola foggiana Borgo Turrito, a Borgo Incoronata, immersa nella natura e nel cuore del Parco Regionale, lì dove viene prodotto il Terra Cretosa IGP Puglia Aleatico Rosato.

La provincia di Foggia, anno dopo anno, si sta distinguendo sempre di più per le produzioni di vino d’eccellenza e di grande qualità, un grande traguardo per la Capitanata delle piccole e medie aziende agricole.

“Siamo sempre molto contenti per il grande affetto che i foggiani, e non solo, dimostrano nei nostri confronti per i riconoscimenti e i traguardi che raggiungiamo. L’ultimo riconoscimento è il premio per il migliore rapporto qualità/prezzo dei vini italiani, siamo stati selezionati nella guida Berebene 2020 del Gambero Rosso con il Terra Cretosa Aleatico rosé 2018”, ci dice il titolare Luca Scapola ancora emozionato per il grande traguardo raggiunto con la sua casa vitivinicola.

Guardare al futuro partendo dal territorio, dalla storia e dalle sue più antiche tradizioni, questo il messaggio di Luca Scapola, imprenditore che ama la sua terra e crede che Foggia, con le sue risorse naturali, possa crescere sempre di più e mostrare non solo in Italia, ma anche all’estero, eccellenze assolute.

“Per noi questo riconosimento è l’ennesimo motivo di orgoglio di appartenere a questo territorio, un territorio capace di produrre eccellenze. Siamo circondati da paesaggi meravigliosi, dal Gargano ai Monti Dauni, dalla Foresta Umbra al Parco dell’Incoronata; non abbiamo nulla da invidiare agli altri territori.

Noi della Capitanata abbiamo tutte le possibilità per emergere a livello nazionale e non solo, dobbiamo solo sfruttarle nel migliore dei modi evitando ovviamante gli inquinamenti”, aggiunge Scapola commentando le potenzialità della nostra meravigliosa terra.

borgo turrito

A proposito di Borgo Turrito Luca ci dice: “Questo progetto è nato quasi 14 anni fa e piano piano è cresciuto. Oggi possiamo dire che stiamo raccogliendo i frutti della nostra produzione, del nostro lavoro. Nel corso degli anni, nel nostro territorio, sono nate tante realtà importanti per il settore agricolo. Finalmente la Capitanata sta trovando il suo riscatto con figure imprenditoriali giovani e cariche di valori.”

“Ringraziamo sempre tutti quelli che continuano a credere in noi, sono loro a darci la carica. Per fare questo lavoro abbiamo necessità di continui stimoli, cerchiamo di fare del nostro meglio in questo lavoro che richiede tanto impegno e soprattutto tanta passione, quella per fortuna non ci manca. Borgo Turrito è formata da una squadra di validi collaboratori, ognuno si impegna per raggiungere grandi risultati”, conclude Scapola.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock