Attualità

“Ci riprendiamo la nostra vita”, il personale di Trattoria Mò ha sconfitto il Covid

Foggia – Buone notizie finalmente. Il personale della Trattoria Mò, noto locale di Corso del Mezzogiorno, ha battutto il Coronavirus e può tornare a lavoro. I titolari con un post su Facebook hanno spiegato cosa è successo nelle ultime settimane e il motivo della loro assenza.

“Oh ma che fine ha fatto Trattoria Mò?”
-“Oh ma che sarà successo?”
-“Oh ma nn è che hanno chiuso?”
Col cavolo!


Stavamo semplicemente, ancora, lottando contro quel gran simpaticone di Coronavirus, gestendo uno alla volta tutti i sintomi. Ma tutti tutti! E poi abbiamo gestito 3 piccoli bimbetti saltellanti chiusi in casa. E una mole assurda di bonifici e bollettini che si accumulavano. E abbiamo gestito il morale sotto terra di 5 tamponi molecolari, tutti ovviamente positivi!

E quando finalmente il risultato tanto atteso è arrivato nella notte più magica dell’anno….. ovviamente zona rossa. E fornitori tutti fermi. Mai una gioia. Ma ovviamente più la vita mette a dura prova, più ci si scopre forti. Tremendamente forti.

E cosi cari amici da stasera finalmente riapriamo! Dopo 40 giorni che ci sono sembrati 40 giorni nel deserto. In cui siamo stati dipendenti dalla nostra famiglia per qualunque esigenza, perfino per buttare l immondizia; in cui ci siamo sentiti persi e perfino inutili senza il lavoro che ci qualifica e ci dà dignita.

Da oggi ci riprendiamo la nostra vita. Il nostro lavoro. I nostri amici.
Ah ma quanto è meraviglioso riprendersi tutto quello che, a volte, abbiamo perfino temuto di aver perso definitivamente. Vi saremo grati se vorrete condividere queste parole di gioia, speranza e coraggio.

Ps: da stasera asporto fino alle 22 e consegne a domicilio fino a mezzanotte.
Pps: inutile sottolineare che tutto il personale è stato sottoposto ad analisi e gli ambienti accuratamente igienizzati.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock