Foggia Reporter

Foggia – Parte a Foggia “Nati per leggere“. L’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Foggia ha previsto per l’asilo nido comunale “Tommy Onofri” quattro appuntamenti rivolti alle educatrici e famiglie in un progetto svolto in collaborazione con il dipartimento di studi umanistici dell’Università di Foggia e la sezione ragazzi della Biblioteca provinciale.

La voce di un genitore che legge crea un legame solido e sicuro con il bambino che ascolta. Attraverso le parole dei libri la relazione si intensifica, essi entrano in contatto e in sintonia grazie al filo invisibile delle storie e alla magia della voce. È questo il cuore di “Nati per Leggere”, una guida per fornire ai genitori gli strumenti per consolidare un legame indissolubile con il proprio bambino.

Si tratta di una iniziativa per concorrere, di concerto con le famiglie, alla crescita, alla cura, alla formazione e socializzazione dei bambini, nella prospettiva del loro benessere psico-fisico. Promuovere attività di lettura costituisce un’esperienza importante per lo sviluppo cognitivo dei bambini e per lo sviluppo delle capacità dei genitori di crescere con i loro figli.

Secondo i pediatri leggere insieme al proprio bambino dai primi mesi di vita è l’attività più importante che i genitori possano fare per rendere il successivo percorso scolastico più agevole. Ieri si è svolto il primo incontro con la professoressa Barbara De Serio dal titolo “Aiutami a fare da solo” per l’autostima e la crescita autonomA dei bimbi dagli 0 ai 6 anni.