Attualità

Un anno dalla morte di Francesco Ginese, il ragazzo buono di Foggia. Oggi il dolore si trasforma in speranza con G.I.N.A.

Foggia – Un anno è gia passato da quel terribile giorno, il 23 giugno 2019, a Roma, si è spento Francesco Ginese.

Per gli amici di Foggia “Gina” non se n’è mai andato. Oggi a distanza di un anno, la sua presenza è ancora viva e forte nei cuori di tutti coloro che lo hanno conosciuto.

Tante le avvenuture, le serate, le feste, le chiacchierate con Gina, tanti i ricordi legati al ragazzo buono di Foggia che continua a far sentire la sua forza e la sua grinta, anche da lontano, nelle meravigliose iniziative messe in atto dai suoi amici.

“Un anno fa abbiamo vissuto un momento tremendo, eravamo insieme sulle scale fuori dall’ospedale e ci hanno detto che il sangue per Gina mancava, che le scorte erano poche e stavano finendo. Non auguriamo a nessuno di vivere un momento così”, scrivono i ragazzi dell’Associazione G.I.NA. ricordando quei drammatici momenti dell’anno scorso.

Il dolore si è trasformato in coraggio, in voglia di vivere e di combattere. Così gli amici di Francesco hanno fondato un’associazione per sostenere la donazione di sangue.

“L’anno scorso ci siamo organizzati e il giorno dopo centinaia di persone hanno messo a disposizione la propria generosità e hanno donato il sangue.

Ad un anno esatto di distanza vi chiediamo di fare lo stesso gesto, perchè insieme possiamo evitare che stanotte ci sia un altro gruppo di amici, sulle scale di un altro ospedale, a cui venga detto quello che è stato detto a noi”.

Grandi Idee Nascono Amando (G.I.N.A.) rispecchia la vita e lo spirito di Francesco, è un modo per continuare a lottare, un vero e proprio inno alla vita.

Accettare un destino crudele e spietato è impossibile, l’unica via possibile è quella di agire, proprio come avrebbe voluto lui.

“La voglia di non arrendersi, nemmeno di fronte alla morte, ci ha spinto a convertire un tragico evento in un grido di speranza, così che Francesco possa continuare a ispirare noi e chi non ha avuto la fortuna di incontrarlo tramite atti concreti di integrazione, solidarietà e divertimento”, scrivono gli amici di Francesco e fondatori dell’Associazione G.I.N.A.

Ad un anno esatto dalla morte di Francesco sono state organizzate due importanti raccolte di sangue.

A Foggia: in collaborazione con Avis, presso il Centro Trasfusionale Ospedali Riuniti in via L. Pinto, sarà possibile donare dal 23 al 27 Giugno, dalle ore 09.00 alle ore 11.00

A Roma: in collaborazione con Croce Rossa Italiana, presso la sede in Via Bernardino Ramazzini 15, si donerà il 23 Giugno dalle ore 7.30 alle ore 12.30.

Il secondo appuntamento è un webinar sull’integrazione in programma il 30 giugno.

L’iniziativa, patrocinata dalla Luiss Guido Carli e dall’Università degli Studi di Foggia, prende spunto da uno degli ultimi traguardi di Francesco, una laurea magistrale in Scienze Politiche con una tesi dal titolo “L’immigrazione in un’Italia che invecchia: l’impatto del fenomeno sul sistema pensionistico”.

Per ulteriori informazioni sull’associazione e sulle raccolte di sangue visita la pagina Instagram @associazionegina o scrivi a:associazionegina@gmail.com.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock