Attualità

Foggia e i mercati rionali, Quarato: “Non serviva un decreto, bastava il buon senso”

Foggia – Nelle scorse ore ha fatto molto discutere la decisione del sindaco di Foggia, Franco Landella, di sospendere, riaprire e poi chiudere i mercati rionali della città.

Tanti i commenti negativi, ieri sera, dopo l’annuncio, in un video messaggio condiviso su Facebook, della riapertura dei mercati rionali foggiani.

Nel video mesaggio il sindaco Landella garantiva ai foggiani la presenza degli operatori della Protezione Civile per evitare assembramenti e rispettare la distanza di un metro.

“Una decisione tremenda che potrebbe determinare un disastro”, “I cittadini fanno le collette per ampliare il reparto di terapia intensiva del Riuniti e lei riapre i mercati rionali?, “Forse non si rende conto della situazione!”.

Questi i toni e il contenuto dei tanti commenti che dalle 19:30 hanno bombardato il video del sindaco di Foggia nel quale annuciava la riapertura dei mercati rionali grazie ad un piano anti-assembramento “redatto in tempi record”.

Dopo le nuove disposizioni di ieri sera del premier Conte il primo cittadino del capoluogo dauno è tornato sui propri passi. “Resteranno chiusi i mercati rionali”, questo il suo annuncio in un video messaggio su Facebook pubblicato quasi alle 23.

Un dietro front che si è trascinato dietro numerose critiche da parte dei cittadini e di alcuni esponenti politici. “Non serviva un decreto, bastava il buon senso”, queste le parole del Consigliere Comunale del M5s di Foggia Giovanni Quarato.

Il Consigliere pentastellato poco prima dell’ultima comunicazione del sindaco si era espresso molto duramente sull’imminente riapertura dei mercati, perlando di un “mercato del virus”. Ecco come aveva commentato ieri sera l’annuncio di Franco Landella.

“Oggi è stato deciso di sospendere le attività consiliari fino al 03 aprile, quindi niente riunioni di commissione né di consiglio (salvo urgenze) per andare nelle direzione cautelativa di limitare l’eventuale contagio evitando di incontrarci.

Questa iniziativa sembra stridere con le intenzioni del Sindaco di riaprire i mercati rionali che sono da sempre luoghi di incontro (e spesso di scontro) fisico tra le persone.

Ora si deve interpretare la ratio del DPCM che intende evitare in qualsiasi modo il contatto fisico (anche accidentale) tra le persone, quindi vanno limitate uscite ma anche le occasioni in cui il contatto fisico non sia possibile evitare per effetto di spazi decisamente limitati.

Chiediamo, quindi, al Sindaco di desistere assolutamente dall’intenzione di riaprire i mercati rionali e periodici fino alla fine dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo.

In caso contrario si assumerà tutta la grave responsabilità di favorire l’epidemia del COVID-19 nel nostro territorio, atteso che anche i controlli sul rispetto del citato DPCM non sembrano essere previsti dalla polizia locale”.

Il dietro front del primo cittadino foggiano, dopo l’annuncio del premier Conte, non è tardato ad arrivare.

Ricordiamo che il Presidente del Consiglio ha dichiarato zona rossa l’intera nazione. Ieri sera il Governo ha adottato misure ancora più restrittive ma indispensabili per fermare quella che l’OMS ha definito ieri come una pandemia mondiale.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 28 anni, sono una giornalista pubblicista, una copywriter, content creator e cantastorie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da due anni curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Scrivo e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock