Attualità

Strade chiuse e percorso della manifestazione “Foggia Libera Foggia”

Foggia – Tutto pronto per l’attesa manifestazione “Foggia Libera Foggia” di oggi pomeriggio, 10 gennaio 2020.

La risposta della società civile non si è fatta attendere, dopo i terribili fatti di cronaca registrati a Foggia durante i primi giorni del 2020.

Dopo il grido di allarme del procuratore Ludovico Vaccaro, le richieste da parte di Rosa Barone e le proposte di Piernicola Silvis, ex Questore di Foggia raggiunto qualche giorno fa dai nostri microfoni, adesso scendono in campo le associazioni antimafia.

Prima fra tutte Libera, capitanata da Don Luigi Ciotti, che ha promosso la manifestazione di oggi che si svolgerà a Foggia alle ore 16, un corteo per le strade della città per rispondere con forza alla violenza criminale che ormai attanaglia la città.

Il percorso della mobilitazione è stato definito dopo un incontro svoltosi stamattina presso la Prefettura di Foggia. Dopo la partenza da viale Candelaro, il corteo attraverserà via San Severo, piazza Sant’Eligio, via della Repubblica, via Arpi.

La marcia passerà poi davanti alla Cattedrale, per imboccare piazza XX Settembre, corso Cairoli e concludersi in via Lanza.

In occasione della manifestazione contro le mafie di oggi è stata disposta la chiusura di alcune strade cittadine.

A partire dalle ore 14 di oggi, fino al termine della manifestazione, è stata disposta la chiusura temporanea al traffico veicolare di viale Candelaro, via San Severo, Piazza Sant’Eligio, via della Repubblica, via Arpi (nel tratto compreso tra via G. Ricciardi e via della Repubblica), piazza Francesco De Sanctis, via Duomo, Piazza XX Settembre, Corso Cairoli, Piazza Umberto Giordano e via Lanza.

Dal momento che il corteo terminerà nell’area pedonale del centro cittadino, è stata disposta la chiusura temporanea, dalle ore 18 alle 21, di piazza Cavour, via Galliani e via Mazzei.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock