Cultura e territorio

Gelato all’Acquasale: golosi e originali sapori della tradizione foggiana

Spesso vi abbiamo parlato dei principali piatti della tradizione culinaria foggiana, una cucina povera ma allo stesso tempo molto gustosa che si tramanda di genarazione in generazione.

Tra i piatti più gettonati troviamo sicuramente l’acquasale, chiamata generalmente in città anche pane e pomodoro.

Tempo fa era una ricetta semplicissima e genuina che serviva per non buttar via il pane, bene prezioso per tutti.

L’acquasale è la classica pietanza foggiana preparata nelle giornate più calde, pochi ingredienti per un risultato buonissimo, veloce, semplice e molto gustoso.

E se vi dicessimo che un gelatiere foggiano ha creato il gelato al gusto acquasale? L’autore di questo originale, fresco e goloso gelato si chiama Rocco Naviglio e la sua deliziosa creazione non poteva che chiamarsi “Gelato all’Acquasale”.

Rocco Naviglio

“Una settimana fa circa, ho partecipato ad un contest con “La cucina del fuori sede di Andrea e Valentina“. Il contest prevedeva la preparazione di una ricetta avendo come ingrediente principale l’olio extravergine di oliva, un progetto nato in collaborazione con L’olio Clemente di Manfredonia“, ci racconta Rocco spiegandoci da dove è nata l’idea di coniugare il gelato all’olio extravergine di oliva.

“Da gelatiere la mia idea è stata quella di creare un gelato all’olio! Ma volevo fare qualcosa di più , ed è stato in quel momento che tra mille ragionamenti su come potessi sfruttare questa occasione per mettere in primo piano la nostra terra e il nostro territorio, ho avuto l’intuizione di scavare nella nostra tradizione e rivisitare uno dei nostri piatti tipici che sulle tavole di noi foggiani, ma in tutta la nostra provincia, non manca mai, nasce così il Gelato all’Acquasale”, spiega il gelatiere foggiano.

E precisa: “Si tratta di un gelato all’olio extra vergine di oliva, pomodorini confit caramellati al forno e pane raffermo di Monte Sant’Angelo bagnato con acqua.

Il mio obiettivo è stato quello di valorizzare la nostra terra con il mio gelato artigianale, perché abbiamo una grande fortuna ed è nostro dovere renderle omaggio. 

Dopo le varie esperienze in giro per l’Italia, e il continuo studio che ogni giorno porto avanti, ho la possibilità e l’abilità nel poter produrre il gelato con ogni ingrediente presente in natura, senza l’utilizzo di semilavorati e basi pronte industriali”.

E aggiunge: “Il gelato è un’alchimia complessa, basata sulla conoscenza delle materie prime, ma soprattutto di un bilanciamento molto scrupuloso. Il gelato è donare un sorriso, il gelato è la felicità servita in un cono.

Questo gelato per me rappresenta la mia Foggia, la mia tradizione, i miei colori, la mia passione”.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock