Cronaca

Foggia, furto in pieno centro: rubato il furgone dei ragazzi di Vazapp

Foggia – Ennesimo furto per il fondatore dell‘originale hub rurale made in FoggiaVazapp”.

Mesi fa Giuseppe Savino aveva denunciato un furto subito nelle campagne, in quella circostanza, per la seconda volta, erano stati portati via diversi quintali di melagrane.

Giuseppe, con gli altri ragazzi di Vazapp, da anni sono al lavoro per “coltivare idee” con lo scopo di sviluppare e contribuire concretamente alla cosiddetta agricoltura 2.0.

Questa volta il furto non è avvenuto in campagna ma in pieno centro cittadino. “Ho noleggiato più di 100 furgoni per portare in giro per l’Italia l’innovazione di Vazapp ma li ho sempre custoditi in azienda.

Ieri pioveva a dirotto, abbiamo evitato di scaricare il materiale utilizzato all’evento al Maxxi di Roma di Ismea – Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare con la ministra Teresa Bellanova”, scrive questa mattina Savino sui social denunciando pubblicamente quando avvgenuto ieri sera a Foggia. Lo avremmo fatto stamattina.

E continua: “Ma neanche il centro di Foggia, piazza XX Settembre ha scoraggiato la “vita a male” (una vita che non viene donata ma che è utilizzata per rubare va a male) nel rubarci il furgone.

Spero utilizzino il nostro materiale per fare quell’innovazione sociale di cui la nostra città ha veramente bisogno. Ma la mia è solo una flebile speranza”.

“E i giovani del territorio pagano questa triste realtà, ancora una volta. Ma noi non ci arrenderemo, continueremo ad aumentare il bene, alla vita a male c’è sempre un bene più grande da opporvi”, conclude amareggiato il giovane fondatore di Vazapp.

Anche questa volta sono davvero tanti i commenti di solidarietà e vicinanza nei confronti di Giuseppe, commenti in cui emerge un sentimento comune: grande sconforto nei confronti di una terra tanto bella quanto amara in cui si ruba a lavoratori onesti e operosi.

Noi ci accodiamo ai tanti commenti che Giuseppe sta ricevendo in queste ore e ci auguriamo che eventi come questo non si ripetino. Non distruggiamo i sogni e il lavoro dei foggiani che credono nelle potenzialità di questo territorio, non alimentiamo la scia di odio e disprezzo nei confronti di una terra ricca di prospettive.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 28 anni, sono una giornalista pubblicista, una copywriter, content creator e cantastorie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da due anni curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Scrivo e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock