Attualità

Foggia, crollo di viale Giotto: una ferita sempre aperta nel cuore dei foggiani

Foggia – “L’emergenza da Covid-19 non scalfisce il ricordo della più grande tragedia che ha subito Foggia dal secondo dopoguerra.

Un legame che si rinnova ogni anno per una città che l’11 novembre del 1999 venne ferita nell’animo da un evento disastroso, ma che al contempo mostrò il cuore generoso di tanti nostri concittadini che si prodigarono nell’affannosa e disperata ricerca di persone sepolte sotto le macerie.

Per giorni interi e senza sosta Vigili del fuoco, forze di polizia e numerosi volontari scavarono con l’ausilio di mezzi e pale ma anche a mani nude, incuranti della fatica e della stanchezza.

In quella tragica notte vennero spazzati via i sogni e le speranze di molti ragazzi, la gioia di vivere di tanti figli e genitori che non hanno potuto più riabbracciare i propri cari.

Passano gli anni ma i 67 angeli di viale Giotto resteranno sempre nel ricordo dei loro cari e dell’intera comunità Foggiana”, lo scrive il sindaco di Foggia Franco Landella.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock