Politica

Foggia, Angiola deluso dall’abbandono di Rignanese

FOGGIA – Nunzio Angiola non nasconde la delusione per la fuoriuscita di Stefania Rignanese dal gruppo Angiola Sindaco, emanazione consiliare della lista civica nella quale era stata eletta. Rignanese ha comunicato la sua decisione ad Angiola con un messaggio via WhatsApp ieri mattina, poco prima dell’inizio del Consiglio Comunale. Stefania Rignanese si è dichiarata indipendente, ma non è rimasta all’opposizione, ma è passata ” direttamente tra le fila della maggioranza – scrive Angiola – e probabilmente, se non certamente, nel gruppo del PSI. Uno “scippo”, in grande stile, insomma. Faccio i migliori auguri a Stefania. Ogni scelta in politica è legittima e rispettabile.
Tuttavia – continua Angiola – mi sia consentito far notare che, per rispetto alla comunità cittadina che l’ha eletta sei mesi fa quasi senza conoscerla (soli 277 voti), grazie ai 6.000 voti delle nostre liste, una comunicazione preventiva e magari un confronto sarebbero stati più eleganti. Ma debbo pensare che proprio l’uscita a sorpresa dal nostro gruppo fosse parte dell’accordo di ingaggio.
E questo proprio mentre nel gruppo “Cambia” si discuteva di lavoro, strade dissestate, marciapiedi devastati, strisce pedonali inesistenti, verde pubblico abbandonato, decoro urbano da terzo mondo, carcere che esplode di persone, impianti sportivi dimenticati, PEBA carta straccia, ecc. 
Questo indica la distanza siderale tra noi che facciamo la politica seriamente e chi è in altre faccende affaccendato. Grazie e mai più!”

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio