Cultura e territorio

Foggia, 26 giugno 1797: si celebrano le nozze reali tra Francesco I e Maria Clementina

Foggia – Non tutti sanno che il capoluogo dauno in passato è stato un importante luogo di soggiorni, feste e matrimoni regali. I nobili del tempo, infatti, erano soliti visitare la città di Foggia e la sua splendida provincia.

Alla fine del ‘700, in particolare, un evento eccezionale vide protagonista la città di Foggia che si ritrovò ad ospitare le nozze tra il Principe ereditario Francesco di Borbone e la principessa Maria Clementina d’Austria, diventato teatro di una delle feste più illustri dell’ancien régime.

Questo evento investì la città di Foggia dal 14 aprile al 26 giugno, un lungo periodo in cui la Corte napoletana si trasferì in città per preparare e celebrare le nozze reali.

Come leggiamo nel libro Storia di Foggia di Leonardo Scopece, il sovrano borbonico Ferdinando IV giunse nel capoluogo dauno il 14 aprile entrando in città a cavallo da porta piccola (conosciuta anche come Porta di Sant’Agostino), percorse la strade dei mercati cittadini (oggi via Arpi) fino a raggiungere Pozzo Rotondo, seguito da un corteo in festa.

La straordinarietà dell’evento portò gli organizzatori a pavimentare le strade che sarebbero state oggetto del passaggio del corteo reale.

Il Palazzo Dogana venne abbellito in occasione del grande giorno in cui Foggia avrebbe celebrato l’unione dei due reali.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock