Cultura e territorio

20 gennaio, la Polizia Locale festeggia San Sebastiano: viaggio nella storica tradizone foggiana

Come ogni anno, il 20 gennaio, la Polizia Locale celebra il suo santo patrono, San Sebastiano. In passato San Sebastiano veniva invocato come protettore contro la peste, attualmente , in Italia, è il santo patrono della polizia municipale e di tutte le malattie contagiose.

Ogni anno, a metà gennaio, è consuetudine festeggiare San Sebastiano, il santo martire Patrono dei Vigili Urbani d’Italia. Nel libro “Polizia Municipale di Foggia“, a cura di Mario Turso e Ciro Palmieri, si legge che a Foggia, secondo la tradizione, la festa si articola in due momenti: quello religioso e quello conviviale.

Per il primo, generalmente la mattina del 20 gennario, i componenti del Corpo, si radunano in caserma e si recano in una chiesa scelta volta per volta per assistere alla Santa Messa.

Il secondo momento, invece, è costituito di solito da un momento di festa e convivialità. I vigili si riuniscono per un pranzo sociale presso un noto ristorante cittadino. Originarimante, in occasione della Festa di San Sebastiano, a Foggia i vigili organizzavano il veglione danzante. Dapprima una festa aperta solamente ai componenti del Corpo e alle loro famiglie, poi aperta ad altri cittadini entusiasti per la qualità dell’intrattenimento.

Ricordiamo un evento molto caro al Corpo della Polizia Locale di Foggia quando, nel 2007, una delegazione della Polizia Municipale di Foggia, con le rispettive famiglie, si recò a Roma in visita al Santo Padre per festeggiare il Santo Patrono.

Quest’anno a causa dell’emergenza sanitaria i tradizionali festeggiamenti sono impossibili. Sarà possibile assistere alla Santa Messa in streaming sulla pagina Facebook e Youtube del Santuario Madre di Dio Incoronata.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 28 anni, sono una giornalista pubblicista, una copywriter, content creator e cantastorie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da due anni curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Scrivo e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock