Home»Eventi»Orsara, prima San Michele poi la Festa del Vino

Orsara, prima San Michele poi la Festa del Vino

Dopo San Michele, ad Orsara di Puglia si celebrerà il vino

Dopo San Michele, ad Orsara di Puglia si celebrerà il vino

Solo ieri, vi abbiamo parlato dei festeggiamenti in onore di San Michele, che terranno banco ad Orsara di Puglia da oggi fino al 30 settembre. Oggi, vi annunciamo che i divertimenti del borgo non finiranno insieme al mese di settembre e vi raccomandiamo di non prendere impegni per il primo fine settimana di ottobre.

Saranno 7 le cantine e 8 i ristoratori che daranno corpo e sapori alla trentunesima edizione della Festa del Vino, in programma a Orsara di Puglia sabato 6 ottobre 2018. L’evento, quest’anno, si svolgerà nell’ambito di “Aggiungi un borgo a tavola”, programma nazionale che celebra l’autunno delle località alle quali il Touring Club Italiano ha assegnato la Bandiera Arancione, marchio di qualità turistico-ambientale che promuove le eccellenze dell’entroterra italiano.

Il clou della giornata, come ogni anno, sarà l’apertura della Galleria Enogastronomica Orsarese per l’inizio del percorso delle degustazioni, alle ore 20. Le attività della Festa, però, cominceranno dal mattino, alle ore 10, con l’apertura dell’Info Point in Piazza San Pietro e le visite guidate in tutto il centro storico. Alle 18.30, a Palazzo De Gregorio, si terrà il workshop su “L’enogastronomia come strumento di promozione dei Monti Dauni”, con degustazione di vino delle cantine Placido-Volpone. Alle ore 20, assieme al percorso della Galleria Enogastronomica Orsarese, prenderanno il via anche gli spettacoli: musica itinerante con Holladura Street Band, artisti di strada, performing art e live music in Piazza Municipio e, per concludere, dalle ore 22 lo spettacolo musicale di “Nuju” precederà in Largo San Michele il grande concerto di Eusebio Martinelli e The Gipsy Orkestar.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

I sapori di Vico fanno impazzire il Salone del Gusto di Torino

Articolo successivo

Caritas cerca professionisti volontari