Viaggi e turismo

Estate 2021 di Ferrovie del Gargano, dal treno ombrellone al treno delle Tremiti

Mare, natura e tappe culturali: un mix di proposte per il turismo di vicinanza quello messo in campo da Ferrovie del Gargano per l’estate 2021. Promozioni, percorsi e idee fresche con i nuovi collegamenti che saranno promossi presso l’info-point di corso Cairoli 14 a Foggia che viene inaugurato oggi), la “cabina di regia” di questa estate 2021 dove saranno distribuiti materiale promozionale e posti in vendita pacchetti e servizi.

Dal “treno ombrellone” ai “treni della notte” (c’è una novità con il convoglio in partenza da Peschici Calenella alle ore 5.35 del mattino e diretto a Foggia) ma anche il “treno delle Tremiti” e il “treno delle Grotte”. Per i più giovani niente più auto per andare a ballare o vivere una serata con amici nei centri garganici della movida grazie alla intermodalità di treni e bus.

E per dare servizi sempre più green ai turisti che raggiungono la “Montagna del sole”, ecco un’altra novità: il dispenser con tutti i servizi proposti in formato slim. Pratici, utili e simpatici con tante curiosità. Veri e propri info point del territorio e dei servizi collocati sui treni, nelle stazioni e biglietterie di FerGargano, alberghi, ristoranti e stabilimenti balneari convenzionati.

“Un lungo e incessante lavoro delle nostre strutture marketing e servizi – commenta così il dott. Vincenzo Scarcia Germano, presidente di Ferrovie del Gargano – che hanno prima raccolto esigenze e priorità della domanda turistica legata ai servizi di vicinato, per poi studiare opportunità in linea con le richieste dei turisti e dei vacanzieri del Territorio. Ora abbiamo a disposizione una mobilità più consona alle esigenze di chi vive il Gargano per trascorrerci le vacanze in tranquillità e sicurezza. Le novità hanno anche un valore aggiunto: continua la sinergia tra la nostra azienda e gli operatori turistici del Gargano Nord, da quest’anno con il patrocinio dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, della Regione Puglia e della Provincia di Foggia”.

Pacchetti territoriali finalmente operativi. «La domanda turistica oggi, più di prima della pandemia – commenta il dott. Nicola Gatta, presidente dell’Amministrazione Provinciale di Foggia -, è un elemento prezioso da proteggere e valorizzare, poiché costituisce una fra le risorse più importanti e promettenti per il territorio della Provincia di Foggia. Il turista va incoraggiato, incuriosito, accompagnato nel suo viaggiare, per cui la mobilità diventa un elemento essenziale affinché il turismo esista e si incrementi.

Mobilità e turismo sono pertanto elementi imprescindibili l’uno dall’altro, legati fra loro, poiché l’uno incrementa l’altro e viceversa producendo un importante ricaduta economica sul territorio. Creare, quindi, un’offerta di trasporto pubblico collettivo mirata e aderente alle esigenze turistiche e valorizzante delle peculiarità del territorio, costituisce la risposta vincente per richiamare tutti coloro che dopo questo lungo “letargo turistico” hanno la necessità di ricominciare a  conoscere e visitare nuove mete, ma anche a rivedere luoghi già conosciuti che oggi sicuramente si guardano con occhi diversi. In una logica di attenzione ai fattori ambientali

e alle problematiche legate all’inquinamento è importante guardare alla sostenibilità, per cui la mobilità legata al turismo deve essere ripensata in una logica di tutela ambientale, attraverso la riduzione delle auto private e la valorizzazione dei mezzi pubblici collettivi e della “mobilità lenta”. Pertanto, rendere accattivanti e invitanti le offerte di trasporto pubblico, in un territorio pieno di bellezze come quello della provincia di Foggia, in cui come diceva un vecchio slogan “ se ti promettiamo mari e monti non esageriamo”, costituisce la scelta vincente che l’Ente che mi onoro di rappresentare ha fortemente voluto e incoraggiato e che Ferrovie del Gargano ha egregiamente realizzato». Mobilità lenta che ora trova nuovi e veri spazi operativi nell’area protetta.

«Con questa nuova programmazione di mobilità nell’area garganica – aggiunge il prof. Pasquale Pazienza, presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gargano -, FerGargano realizza dei prodotti che rispondono anche ad esigenze espresse dal nostro Ente. L’accessibilità dell’area garganica e di alcuni ambienti della sua area Parco come, per esempio, la foresta Umbra, le isole Tremiti e molto altro ancora è assicurata grazie a un virtuoso dialogo che l’Ente Parco e FerGargano hanno intrattenuto già da qualche tempo e che oggi sfocia nella possibilità di rafforzare un modello di mobilità intraterritoriale che consenta quelle necessarie verticalizzazioni tra la costa e l’entroterra. Sono certo che la programmazione di quest’anno è sicuramente un passo nella giusta direzione per poter fruire del Gargano in maniera più libera e sostenibile. La possibilità, poi, di avere un info point nella parte centrale della città di Foggia rappresenta un’altra bella e utile idea con cui orientare al meglio la fruibilità del nostro territorio».

Si continuerà, dunque, ad andare al mare in treno da Foggia, San Severo, Apricena e San Nicandro Garganico: anche questa estate chi lascia a casa la macchina avrà l’ombrellone, uno sdraio e un lettino gratis con le condizioni previste scegliendo tra i Lidi Ponente e Albano a Rodi Garganico, Eco del Mare e Marechiaro Beach Club a San Menaio. E per chi cerca tra le opportunità… notturne ecco i “treni della notte” con partenze e arrivi anche da Foggia. Quano basta per lasciare a casa stress e pericoli e vivere una serata a tutto divertimento con amici e parenti a Lido del Sole, Rodi Garganico, San Menaio e Peschici. Un servizio ormai diventato una costante dell’offerta turistica sul Gargano con tantissimi giovani e famiglie che utilizzano il treno per le loro serate.

Quest’anno ci sono novità di rilievo: il “treno delle Tremiti e il “treno delle Grotte”. «Grazie alla sinergia con gli armatori locali che gestiscono i servizi marittimi con l’arcipelago diomedeo e lungo il periplo del promontorio – aggiunge il dott. Scarcia Germano – partono questi nuovi e importanti servizi. Per andare alle Tremiti o visitare le Grotte basterà prendere il treno da Foggia, San Severo, Apricena e San Nicandro e raggiungere il porto turistico di Rodi Garganico dove in coincidenza sono previste le partenze. Un progetto che accarezzavamo da tempo e che ora è finalmente realtà grazie a un impegno comune di tutti i protagonisti».

Info numero 3428036082, 3426293818 e 0884561020

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock