Cultura e territorio

Ekostè, il brand made in Puglia che realizza cosmetici con gli agrumi del Gargano

Torniamo nuovamente a parlarvi dei vincitori del progetto PIN, una delle iniziative per promuovere delle interessanti e innovative realtà locali. Uno dei più recenti vincitori PIN è Ekostè, un brand di cosmetici nato dall’amore della Puglia e in particolare dei prodotti agricoli di quest’ultima. Infatti la cosa che più risalta all’occhio è la dedizione e l’amore per il territorio di Laura, Anna e Monica, coloro che gestiscono il brand.

Questi positivi sentimenti nei confronti della Puglia vengono resi concreti nella creazione dei loro prodotti cosmetici ecofriendly. La prima linea Ekostè è dedicata agli agrumi bio del Gargano, caratterizzata da un’accurata ricerca e selezione degli ingredienti.

Ekostè ha catturato subito la nostra attenzione e, soprattutto in occasione della vincita del bando PIN, abbiamo deciso di intervistare le menti dietro questo brand per conoscere meglio la loro storia e i loro lavori.

Come e quando nasce l’idea di un progetto di questo tipo?

I nostri Agrocosmetici “Ekostè” nascono principalmente dall’amore per la nostra terra e dalla voglia di valorizzare il nostro territorio, la Puglia e dalla passione che io e mia sorella Monica  abbiamo verso il benessere naturale. Io sono una naturopata con la passione per le erbe officinali, lo yoga, e la cosmetica green. Mia sorella si è sempre occupata di ambiente e sostenibilità. Dopo gli anni universitari fuori sede e le esperienze all’estero di entrambe siamo rientrate a San Severo e proprio in diversi confronti tra sorelle ci siamo rese conto di quanto in terra straniera e nelle altre regioni siano apprezzati i prodotti e le eccellenze culinarie pugliesi.

Quindi spinte dall’amore per la natura e la passione per il benessere naturale per il corpo e l’anima, oltre alla condivisione dei principi della filosofia green, abbiamo deciso che il nostro sogno doveva diventare realtà, dovevamo creare dei cosmetici fatti con prodotti agricoli pugliesi. La frase mantra che mosse il nostro sogno e che oggi muove il nst progetto è: se può essere mangiato allora può essere spalmato.

Vogliamo con i nostri cosmetici far conoscere la Puglia, farne apprezzare le qualità e la sua bellezza, far conoscere i suoi prodotti agricoli, che sono le materie prime delle nostre creme cosmetiche…o meglio dei nostri agrocosmetici (agricoltura+cosmetica). Vogliamo portare il benessere naturale, le eccellenze agricole e la bellezza della Puglia, in un settore diverso, dall’agroalimentare e dal turismo, quello cosmetico, delle fiere di settore e dei consumatori di prodotti cosmetici, di quei consumatori attenti alla trasparenza del prodotto e all’ambiente.

In che modo vengono creati i vostro prodotti e che scelte fate per selezionare gli ingredienti al loro interno?

I nostri agrocosmetici/cosmetici dalla Terra, vengono creati in base alle eccellenze agricole della Puglia. Siamo nate da pochissimo, a febbraio 2021, e la prima linea l’abbiamo dedicata al Gargano, ai suoi agrumi bio. Oltre alle sue bellezze paesaggistiche, alla sua storia, il Gargano ha un dono, i suoi agrumi, i limoni e le arance. Ed è con la trasformazione degli agrumi bio del Gargano che abbiamo creato le nostre creme viso e creme corpo. Nel nostro progetto abbiamo chiesto ed ottenuto, con entusiasmo, il patrocinio del Parco del gargano e di Confagricoltura, nella persona del Dott. Pazienza e del dott. Schiavone, che hanno appoggiato e credono nel nostro progetto, quale veicolo di valorizzazione del territorio e dei prodotti agricoli della nostra Terra. Ogni anno valuteremo un prodotto agricolo di eccellenza e lo useremo nei nostri agrocosmetici.

Scegliamo i fornitori delle materie prime che useremo nelle nostre creme, con il sostegno dei nostri partner. Vogliamo dare al nostro consumatore finale tutta l’affidabilità e la tracciabilità del prodotto agricolo che utilizziamo nella crema che userà sulla sua pelle, la trasparenza della filiera è per noi un valore aggiunto ed è una garanzia nei confronti del consumatore Ekostè. Quindi scelta l’azienda agricola che soddisfa i nostri requisiti (trasparenza e biologicità), assistiamo alla raccolta del prodotto agricolo, ne estraiamo il succo e iniziano le prove tecniche di laboratorio (nota di profumazione, stabilità, conservazione, ecc.) per poi andare in produzione con i nostri agrocosmetici.

Come cercate di raccontare il nostro territorio tramite i vostri prodotti?

Il nostro territorio viene raccontato principalmente attraverso i canali social che oggi sono il mezzo di comunicazione più rapido. Implementeremo una rubrica dedita proprio alle interviste di persone che possano raccontare il prodotto agricolo e non solo. Anna è la terza figura del team tutto al femminile di Ekostè ed è lei, con la sua passione per la fotografia e i video, che racconta il nostro territorio.

Abbiamo anche un sito internet (www.ekoste.it) dove ci saranno foto, notizie e rubriche del territorio. Ma per raccontare il territorio vogliamo partecipare anche ad eventi, iniziative e fiere per diffondere i nostri prodotti. Stiamo collaborando in diversi nuovi progetti e cerchiamo collaborazioni per fare rete, con l’obiettivo di diffondere i nostri agrocosmetici, valorizzare il territorio, per farne conoscere la bellezza e infondere il benessere naturale.

Vincenzo Maddalena

20 anni. Studente di lettere moderne all’Università degli Studi di Foggia. Appassionato di libri, musica, serie tv e film. Come obiettivo principale mi pongo sempre quello di far conoscere realtà, idee diverse e interessanti di cui non si parla molto o se ne parla in maniera disinformata. Speranzoso soprattutto di continuare questo percorso giornalistico con buoni risultati.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock