Attualità

Eccidio di San Giovanni Rotondo, sindaco: “Non dimentichiamo il sacrificio dei nostri antenati”

San Giovanni Rotondo – “Questa mattina ho osservato un minuto di silenzio per il centenario del violento e gravissimo eccidio del 14 ottobre 1920 che sconvolse la nostra città con 14 morti e 80 feriti”, queste le parole del sindaco di San Giovanni Rotondo Michele Crisetti in occasione del centenario dell’eccidio che colpì la città garganica nel 1920.

Il primo cittadino ha poi continuato: “In questa piazza, un secolo fa, uomini e donne innocenti videro la loro vita spegnersi per sempre, colpiti alle spalle dalla furia cieca e barbara delle forze armate, testimonianza del violento avvento del Fascismo.

Si tratta di un evento che non trova la giusta collocazione sui manuali di storia come altri episodi analoghi ma di minore drammaticità, accaduti in quel tormentato periodo in Italia.

È importante che ciascuno di noi ricordi e ne parli, facendosi portavoce della storia della nostra città e veicolandone il ricordo. È alle giovani generazioni che mi rivolgo in modo speciale: rinsaldiamo la memoria, facciamo tesoro della storia su cui fonda la nostra città, non dimentichiamo il sacrificio e le lotte dei nostri antenati”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock