Attualità

“direbastanonbasta”: al via la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne

Foggia – Sono giorni di ansia e preoccupazione, per tutto il Paese, a causa dell’emergenza da CoVid-19. Ma, oggi, non possiamo dimenticare un altro ‘virus’ che, da troppo tempo, continua a propagarsi in Italia e nel mondo: la violenza di genere contro le donne. Si tratta di un problema epidemico, globale, trasmissibile, contagioso, che può essere letale. “direbastanonbasta” non è, soltanto, un monito ma è il titolo della campagna di sensibilizzazione della quale, il Centro Antiviolenza – Ambito Territoriale Foggia – ‘Carmela Morlino’ si fa promotore in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna.

L’8 marzo non è una semplice ‘festa’ dedicata alle donne – come spesso viene definita – in cui vengono ricordate le conquiste sociali, economiche e politiche. È un giorno importante ed utile per riflettere sul tema delle discriminazioni e delle violenze di cui le donne sono ancora oggetto, quotidianamente, in quasi tutte le parti del mondo. La violenza sulle donne è una vera e propria emergenza che, più volte, è stata argomento delle cronache locali e nazionali. Le donne continuano ad essere vittime di uomini aggressivi, mariti possessivi e padri padroni. Le donne continuano ad essere considerate l’anello debole di una società maschilista e discriminante.

Basta guardare alcuni dati numerici per capire la grandezza di questa piaga sociale. Nel 2019, sono state uccise oltre cento donne, quasi una ogni tre giorni. Dal 2000 a oggi le donne uccise in Italia sono state 3230, di cui 2355 in ambito familiare. Sono numeri che devono far riflettere perché, dietro ogni unità, ci sono storie di violenza perpetuate da anni.

Per sconfiggere questo ‘cancro’ resta, fondamentale, avere il coraggio di denunciare. Le donne devono sapere che non sono sole, che lo Stato le tutela e gli garantisce tutti gli strumenti per uscire da questo incubo. Le donne devono sapere, inoltre, che gli uomini violenti ‘non cambiano, prima parlano d’amore e poi ti lasciano … gli uomini ti uccidono e con gli amici vanno a ridere di te’, mutuando una celebre espressione della nota canzone di Mia Martini. A sostenerle e ad aiutarle a cambiare vita ci sono i Centri Antiviolenza, costituiti da operatrici che sono a disposizione di chi è in difficoltà.

Per celebrare questa giornata, il Centro Antiviolenza – Ambito Territoriale Foggia (gestito dal Consorzio Opus), intitolato alla memoria di ‘Carmela Morlino’, per tutto il mese di marzo ha promosso la seconda edizione della campagna di sensibilizzazione “Tutta un’altra festa” che, già nel 2018, registrò la partecipazione attiva di numerose attività di ristorazione della nostra città. Quest’anno, sono ventotto gli esercenti foggiani che espongono materiale informativo utile a combattere questo dramma sociale. Tra questi, troviamo: Secondo Marino, Laura Boutique, Planet, Dress up, Laveno, Clive, Franzi Group, Francis Cafè, Equivalenza, Igi & Co, Piccola Ludo, Libreria Ubik, Leone Centro, Sergio Greco, Emporio Kids, Kasanova, Donato Polignone, Superga, Camomilla, Max Mara, Ottica Mos, Velvet, Luisa Spagnoli, Caffè Duetto, Greta, Yves Rocher, Benetton, Primigi.

Inoltre, è utile sapere che, se vivi una violenza, puoi chiedere aiuto componendo il Numero Rosa 1522 oppure il Numero Verde 800-180903. “direbastanonbasta”, denuncia il tuo carnefice. 

Valerio Palmieri

Giornalista praticante, laureato in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Foggia. Laureato in Filologia moderna con 110 e lode. Da sempre sono appassionato di scrittura e, dopo varie collaborazioni, da gennaio 2017 sono redattore di Foggia Reporter. Mi occupo principalmente di politica, eventi religiosi e interviste. Sono convinto che la comunicazione digitale sia lo strumento più efficace per attuare quella rivoluzione culturale che tanto bene può fare al nostro territorio locale e nazionale.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock