Attualità

Coronavirus Fase 3 in Puglia, Lopalco: “Se si escludono gli asintomatici l’aumento dei casi recente fa meno paura”

Coronavirus Puglia – “Abbiamo già usato più volte la metafora dell’iceberg per chiarire come un sistema di sorveglianza non riesca mai a catturare tutti i casi di infezione. Non abbiamo però sottolineato come la sensibilità di un sistema di sorveglianza può cambiare nel corso del tempo. Quella che riuscivamo a “vedere” a marzo non è la stessa fotografia che vediamo oggi”.

L’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, a capo della task force sanitaria della Regione Puglia per l’emergenza Coronavirus torna a parlare dell’onda dei contagi da Covid in Puglia e dell’importanza di contenere una seconda ondata in autunno.

“Nella figura in basso vi dimostro graficamente come la curva epidemica dei casi pugliesi, una volta esclusi i casi asintomatici e paucisintomatici, non si modifica quasi per nulla nella prima ondata, mentre cambia molto nelle ultime settimane – continua l’epidemiologo -.

Se si escludono asintomatici e paucisintomatici, l’aumento dei casi recente fa meno paura. Come al solito dobbiamo seguire attentamente l’evoluzione, perché tanti di questi casi potrebbero nei prossimi giorni trasformarsi da asintomatici in sintomatici.

Ma un fatto è certo: quello che osserviamo oggi è esattamente quello che non potevamo vedere a gennaio, ovvero l’innesco della curva esponenziale. La famosa parte sommersa dell’iceberg. Se siamo bravi, non andremo a sbatterci contro”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock