Cronaca

Agli arresti domiciliari continuava a spacciare cocaina: arrestato 51enne

Cerignola – Proseguono a Cerignola i servizi straordinari di controllo “ad alto impatto” da parte dei Carabinieri della locale Compagnia. Nel corso dei controlli ai soggetti sottoposti a limitazioni della libertà personale imposte dall’Autorità Giudiziaria, un pregiudicato del posto di 51 anni è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, che lo scorso luglio era già stato arrestato dai Carabinieri poiché sorpreso a spacciare cocaina per le vie della città in sella ad una bici elettrica, si trovava agli arresti domiciliari. Giovedì è stato sottoposto a perquisizione domiciliare e trovato in possesso di due involucri contenenti complessivamente 43,5 grammi di cocaina.

Nell’abitazione i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno rinvenuto anche un bilancino di precisione, vario materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente e la somma contante di 235 euro, ritenuto provento dell’illecita attività di spaccio.

Cocaina, denaro ed il resto del materiale sono stati sottoposti a sequestro. Gli accertamenti svolti dal Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Foggia hanno consentito di stabilire che, stando alle tabelle ministeriali, dalla cocaina sequestrata si sarebbero potute ricavare oltre 200 dosi. Il 51enne è stato arrestato e, dopo la convalida dell’arresto, su disposizione del GIP del Tribunale di Foggia, è stato associato alla casa circondariale di Foggia.

Solo pochi giorni prima, sempre a Cerignola, un altro pregiudicato, che si trovava ristretto alla detenzione domiciliare, era stato arrestato per lo stesso reato perché, durante un controllo, era stato trovato in possesso di una pianta di marijuana, tre dosi della stessa sostanza, una bottiglia di concime e materiale per il confezionamento della sostanza.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock