Attualità

Casa Sollievo, Annalisa rinasce con il trapianto di midollo osseo: le figlie ringraziano il dottore con dolci disegni

San Giovanni Rotondo – Oggi vi raccontiamo una bellissima storia che arriva dall’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo e che vede protagonista una mamma e le sue dolci bambine.

Annalisa è una giovane mamma di 37 anni. Nel marzo 2020, quando il mondo è paralizzato dalla pandemia e dal serrato lockdown, riceve la diagnosi di leucemia mieloide acuta, una malattia che si sviluppa all’interno del midollo osseo e progredisce molto velocemente diffondendosi in tutto il corpo.

L’unica possibilità di guarigione è il trapianto di midollo e il Centro Trapianti di Casa Sollievo della Sofferenza avvia subito la ricerca di un donatore.Nel mese di luglio, tra gli iscritti del Registro Internazionale dei Donatori di Midollo Osseo un giovane uomo risulta idoneo e compatibile e dopo poche settimane Annalisa rinasce a nuova vita in Casa Sollievo.

Le sue bambine, di 7 e 10 anni, hanno desiderato tanto ringraziare quell’uomo che ha salvato la vita della loro mamma. Doni semplici: due coloratissimi disegni e una dolcissima lettera: “Ti scrivo per ringraziarti per quello che hai fatto per me e la mia mamma. Ti voglio bene anche se non ti conosco e spero che tu sia felice anche nei momenti più negativi”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock