Comuni D'Italia

Carlantino riparte: gestione del territorio, welfare e turismo in primo piano

Il sindaco Coscia: “Importanti gli interventi come Area Interna, rilevanti gli interventi sulla viabilità”

CARLANTINO – Grazie alla programmazione attuata su più fronti, oltre agli 8 milioni di euro investiti negli ultimi 5 anni con fondi rinvenienti da finanziamenti regionali-statali ed europei, Carlantino ha usufruito di ulteriori risorse per azioni relative a diverse direttrici di intervento.

“In questo ulteriore ambito”, spiega il sindaco Graziano Coscia, “particolare attenzione è stata riservata a tre linee programmatiche: gestione del territorio, welfare e turismo.

In merito alla gestione del territorio, Carlantino ha aderito alla programmazione dell’Area Interna Monti Dauni, condividendo la strategia che ha permesso di ottenere finanziamenti destinati alla manutenzione di strade provinciali, alla realizzazione di infrastrutture nell’ambito degli assi di intervento individuati dalla Regione Puglia (efficientamento energetico, dissesto idrogeologico, cultura, istruzione) e in parte a quanto messo in campo dal Piano di Sviluppo Rurale. Inoltre, il Comune di Carlantino ha aderito al protocollo d’intesa per la costituzione della “OIL FREE ZONE” dei Monti Dauni. In questo modo si è voluto promuovere su base sperimentale e sussidiaria la progressiva fuoriuscita dall’economia basata sul ciclo del carbonio cercando di raggiungere gli standard europei in materia di sostenibilità ambientale. Non solo, con le “Oil free zone” si vuole promuovere altresì la “Strategia Nazionale delle Green Community” con cui si riconosce il valore dei territori rurali e di montagna e con la quale si intende sfruttare in modo equilibrato le risorse principali di cui si dispone, tra cui in primo luogo acqua, boschi e paesaggio. Sempre in tema di gestione del territorio, l’amministrazione comunale di Carlantino ha approvato l’adesione al Nuovo Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia. L’adesione a questo patto rappresenta una priorità strategica per l’ente, con l’obiettivo di contribuire al contenimento delle emissioni inquinanti perseguito dalle politiche comunitarie e, contestualmente, attuare nel proprio territorio scelte energetiche e ambientali che consentano di migliorare considerevolmente la qualità della vita e della salute dei cittadini. L’adesione al Nuovo Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia rappresenta condizione necessaria per accedere a una pluralità di strumenti di finanziamento messi a disposizione dall’Unione europea per attuare azioni connesse alle politiche energetiche, ambientali e di sviluppo sostenibile. Nel 2023, il Comune di Carlantino ha aderito all’Associazione Nazionale Città Dell’olio per la valorizzazione del territorio e dei prodotti tipici. A livello sociale, invece, l’Amministrazione comunale del sindaco Graziano Coscia ha dato vita ai progetti di servizio civile per un totale di 30 volontari impegnati nei settori cultura, salute e benessere e mondo digitale. In collaborazione con l’Asl di Foggia, l’ente comunale ha promosso eventi di prevenzione del tumore al seno (mediante l’installazione di un centro mobile per la diagnosi) e di promozione dell’invecchiamento attivo. Senza dimenticare l’assegnazione di contributi ai nuclei familiari bisognosi di Carlantino. Infine, relativamente al turismo, l’amministrazione comunale si è attivata nell’organizzazione di manifestazioni culturali e di eventi enogastronomici con il fine di promuovere gli interessi culturali della cittadinanza nonché arricchire l’offerta turistica del territorio. Tra le iniziative in questi ambiti, rientrano le attività volte alla valorizzazione territoriale e alla promozione del patrimonio ambientale con l’obiettivo di incrementare i flussi turistici che sono occasione di sviluppo per l’economia.

“Uno dei risultati più importanti”, dichiara il sindaco Coscia, “è rappresentato dalla riattivazione della Proloco di Carlantino. L’associazione, in collaborazione con l’amministrazione comunale, ha organizzato diverse iniziative, prima fra tutte la festa della “Madonna della Ricotta, un evento che unisce Puglia, Molise e Abruzzo nel segno della transumanza, e poi la festa patronale del 7 agosto e gli eventi per le festività di Natale. Dopo tanti anni di assenza, Carlantino ha di nuovo la sua Pro Loco impegnata nella valorizzazione delle risorse turistico-culturali del luogo tramite visite guidate, escursioni e attività di animazione locale. Non solo, sono stati e saranno ulteriormente potenziati servizi di accoglienza e informazione turistica, oltre ad attività di promozione sull’utilità dello sport e la solidarietà sociale. Si sono programmati eventi che hanno esercitato un forte richiamo e hanno convogliato in paese i turisti anche dalle vicine località come la festa della “Madonna della Ricotta” e gli eventi natalizi con i concerti a tema”.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio